Pesca sportiva al lago: lista dei migliori laghi di pesca sportiva da conoscere in ogni regione

L’Italia è unanimemente riconosciuto come il paese più bello del mondo per le sue gemme storiche, architettoniche e paesaggistiche. Proprio la varietà di ambienti e paesaggi fa si che il nostro paese disponga di una vastissima gamma di laghetti di pesca immersi in contesti davvero unici e affascinanti.

In questo approfondimento, che sarà oggetto di costanti aggiornamenti di volta in volta, sarà possibile trovare i consigli raccolti dai nostri esperti su dove recarsi nelle zone urbane o naturali per la pesca di pesci come carpa, storione o trota. 

Laghetti di pesca sportiva al Nord

Con la grande abbondanza idrica a rappresentare una delle principali caratteristiche del territorio, il Nord Italia rappresenta un luogo molto ricco di zone dove pescatori più o meno esperti possono esercitarsi nella pesca sportiva. 

In un’ area territorialmente così vasta, esistono molti bacini idrici in cui praticare. Oltre ai grandi laghi come Garda e Iseo, per esempio, esistono anche varie chicche più piccole ma ugualmente soddisfacenti. Qui sotto elenchiamo gli articoli di approfondimento che abbiamo scritto in materia: 

Laghi di pesca sportiva in Centro Italia

Incassate tra Tirreno, Adriatico e Appennino, le nostre regioni centrali offrono panorami mozzafiato e solitamente meno conosciuti rispetto alle controparti settentrionali. In diverse zone, con un po’ di fortuna, è perfino possibile trovarsi a pescare all’interno di un parco nazionale (come nel caso dei Monti Sibillini per le Marche). 

Da non perdere:   Pescare Show: cosa si è visto a Vicenza e a Napoli

Ovviamente, il grande vantaggio della maggior parte di queste regioni è la possibilità di poter scegliere se praticare la pesca al lago o al mare. Essere preparati con un’attrezzatura versatile e di qualità, in questo, senso, è un’ottima idea per godere a pieno dell’esperienza. 

Laghi di pesca sportiva al Sud

Il meridione della Penisola è maggiormente famoso per le sue splendide coste dalle acque cristalline, ma questo non toglie che esistano anche diversi bacini di acqua dolce e salmastra per esercitarsi a insidiare prede più o meno difficili da prendere all’amo.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Numero di recensioni 0

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Luigi Oriani
Luigi Oriani
Nato a Milano nel 1992, la pianura che circonda la sua città non gli impedisce di sviluppare una grande passione per il mare. Chiedetegli di descrivere il suo momento ideale e vi parlerà di un tramonto in barca, sorseggiando un bicchiere di bianco nella baia di Corfù mentre il pesce sfrigola sulla griglia.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli
00:04:08

Come preparare la barca per la traversata Atlantica – Incontriamo Andrea e Camilla

Andrea e Camilla condividono con noi i segreti su...

Gaia Brojanigo e il suo cantiere navale a Milano.

Gaia Brojanigo ha un sorriso timido. Quando apre le...

Come scegliere il boccaglio per snorkeling e immersioni?

Che c’è di più bello che poter scoprire tutto...
Condividi