Cambusa e Stoccaggio in Barca. L’arte di fare cambusa e immagazzinare le provviste in barca – HiNelson Vivere in Barca

Altri episodi:
00:11:51

Dove Vivere in barca...

00:03:54
00:10:44

Quanto costa VIVERE IN...

00:08:30

Internet a Bordo –...

00:06:45
00:13:31

Chi va per mare sa che fare cambusa, scegliere cosa portare e come organizzare il cibo in barca è una vera e propria arte. Non a caso sulle grandi navi, cuoco e cambusiere coprono un ruolo molto importante nella vita di tutto l’equipaggio.

Il cambusiere è il tecnico degli alimenti, prima di salpare deve occuparsi di fare la spesa alimentare seguendo le istruzioni del cuoco e coordinandosi con il tesoriere per acquistare i prodotti più economici ma scegliere in base alla qualità e alla durabilità dei cibi. Bisogna che conosca bene le date di scadenza e la modalità di conservazione degli alimenti. Deve inoltre studiare l’imbarcazione per capire quale sia il modo migliore per proteggere i cibi dal sole, dalla pioggia, dalla polvere e dagli insetti.

Ma noi live aboard non dobbiamo sfamare un equipaggio di centinaia di persone! Quindi non ti preoccupare, con qualche dritta e un po’ di organizzazione sarà semplicissimo avere una cambusa sempre ben rifornita e pronta a qualsiasi tipo di navigazione!

In questo video ti racconterò quali sono le mie tecniche per poter essere pronto ad una navigazione con un equipaggio di 4 persone

CAMBUSA BASE

Cominciamo col dire che in barca dovrebbe essere sempre presente una scorta di prodotti a lunga durata per poter coprire un periodo di una ventina di giorni.

Scatolame, pasta, riso, farina e tutti gli ingredienti base per poter cucinare a bordo non devono mai mancare, ma bisogna usare alcuni accorgimenti per fare in modo che non si deteriorino.

Personalmente in barca tengo sempre un quaderno, contenente la lista di ciò che non deve mancare a bordo. In questo modo periodicamente la consulto per poter aggiungere facilmente ciò che non deve mai mancare nella mia cambusa.
Troverai la lista completa nel video in descrizione, ma in linea di massima i prodotti sono i seguenti:

BEVANDE

ACQUA di scorta, come ti ho descritto nel video “acqua in barca” cerco di utilizzare il meno possibile le bottiglie di plastica, ma una scorta di emergenza in barca è sempre presente. Le bottiglie di plastica difficilmente si deterioreranno e l’unico consiglio che ti posso dare è di tenerle in sentina il più possibile al centro della barca. L’acqua è pesante ed in questo modo manterrai il peso nella posizione migliore per il bilanciamento della tua imbarcazione.

COLA

Non sono amante di questa bevanda ma è un toccasana per chi soffre di mal di mare. Un paio di bottiglie sono più che sufficienti e mantieni la stessa regola dell’acqua

VINO e BIRRA

Non ci nascondiamo dietro un dito… quasi tutti noi marinai siamo dei buongustai, quindi a fine navigazione un buon bicchiere di vino o una birra gelata in estate non può di certo mancare!

Prediligi le bag in box per il vino, ma se non puoi fare a meno di evitare la bottiglia in vetro assicurati di posizionarle in un posto dove si possano muovere il meno possibile, pena cocci di vetro in barca che sono una delle cose più pericolose o ancor peggio lo schakeramento del tuo ottimo vino d’annata!

Per quanto riguarda le birre molto meglio le lattine più facilmente stoccabili!

CAFFE’ e THE

Stoccali in contenitori ermetici dureranno per sempre

PASTA RISO e SECCO

Tienine sempre una buona scorta, sono un salvavita quando hai poco tempo per organizzare una pasto a bordo. Le quantità dipendono in base a quanta ne consumi e troverai le mie nella lista in descrizione. Ahimé in questo caso prediligi le confezioni ermetiche in plastica, questi prodotti soffrono tantissimo la muffa e quelle fastidiose farfalline che nascono nelle confezioni aperte.

Visto che cerchiamo di utilizzare quanta meno plastica possibile, ti consiglio di acquistare i sacchetti con zip ermetica per poter proteggere i prodotti aperti. Da quando vivo in barca ne ho acquistata solo una perché con un po’ di delicatezza e pazienza sono rilavabili e riutilizzabili!

Piccola TIP: cerco di usarli solo in caso di emergenza, ma ti consiglio di avere a bordo sempre una 20na di bustine di prodotti liofilizzati. Risotti, zuppe e vellutate mi hanno salvato l’umore più di una volta, soprattutto durante le navigazioni invernali. Prima di partire per una navigazione fredda preparo sempre un litro di brodo da tenere in un thermos! Solleva davvero l’umore di tutto l’equipaggio!

FARINA e LIEVITO

Se ti piace dilettarti un po’ di più in cucina non puoi farle mancare! Per il lievito prendi quello di birra in polvere… dura praticamente per sempre e la sua efficacia è ottima!

SCATOLAME e TETRAPAK

Tonno, mais, latte e da bravi italiani la passata di pomodoro! Prediligi il tetra pack quando puoi, è più leggero ma soprattutto meno soggetto a deterioramento. Tieni sempre d’occhio infatti lo scatolame in alluminio, perché se rimane a bordo per molto tempo si potrebbe arrugginire.

Per quanto riguarda il legumi ne tengo sempre una scorta molto importante ed in questo caso preferisco acquistare quelli secchi. Dovrai solo ricordare di metterli a bagno il giorno prima, ma durano di più, sono più facilmente stoccabili, senza tenere conto che sono più economici e di norma più nutrienti.

Da non perdere:   Cavetto d'acciaio da pesca: quando usarlo

SPEZIE

A bordo della mia barca ho una scorta infinita di spezie! Non importa che tu ne sia amante o meno ma con il minimo degli ingredienti riuscirai a rendere qualsiasi pasto più saporito

VARIE

Tutto ciò che si avvicina di più ai tuoi gusti e che dura a lungo.
Sicuramente sale, zucchero, olio di oliva, aceto, ma anche miele, marmellata o burro di arachidi. Non dimenticare di avere capperi che si abbineranno benissimo al pesce che pescherai, olive e le immancabili acciughe che abbinate ad un pezzo di pane faranno passare il mal di mare anche ai più sofferenti.

FRESCO

Con una buona base di cambusa base potrai essere certo di stare tranquillo in mare per svariate settimane, ma ora passiamo al fresco, ovvero tutto ciò che dovrai acquistare facendo molta attenzione alle scadenze.

Il primo consiglio è di organizzare un menù settimanale in base alle esigenze tue e del tuo equipaggio. Questo metodo ti consentirà di essere super organizzato, di risparmiare tempo nella preparazione dei pasti e di non sprecare nulla di ciò che acquisterai. Appendilo vicino alla cucina di modo che anche i membri del tuo equipaggio ti potranno coadiuvare nelle operazioni in cucina!

Ma come stoccare al meglio le provviste?

RETI

Ci sono molti prodotti freschi che possono stare fuori dal frigorifero! Cipolle, patate, cavofiori, broccoli, zenzero ma anche limoni arance e mele. Il metodo migliore per conservarli è posizionarli nelle reti dentro o fuori coperta. In questo modo saranno sempre all’aria e questo ti permetterà di mantenere la conservazione più a lungo. Ti spiegherò come costruirle in modo economico e veloce nel video “costruire una rete per frutta e verdura”.

Tip: molti evitano di cucinare broccoli e cavolfiori a bordo, ma per limitare cattivi odori e ridurre i tempi di cottura è sufficiente anzi direi essenziale imparare ad utilizzare una pentola a pressione.

FRIGORIFERO

Quasi tutte le barche dispongono di un frigorifero a pozzetto. Questo limiterà il consumo energetico della tua barca in quanto il freddo tende a rimanere in basso. In base a questa semplice regola sarà facilissimo organizzare al meglio il tuo frigo per barca.

Dovrai avere solo l’accortezza di aprirlo, ma soprattutto di tenerlo aperto il meno possibile.
Personalmente tengo sempre una buona scorta di acqua fresca sul fondo e qui ti do una piccola ed economica dritta.

Acquista un termos o più semplicemente una copertura termica per le bottiglie d’acqua, in questo modo manterrai sempre una scorta di acqua fresca a portata di mano senza bisogno di aprire il frigorifero in continuazione.
Sul fondo e il più vicino possibile alla serpentina di raffreddamento tengo carne, pollo e pesce.

Per mantenere gli spazi ho acquistato delle cassette che si appoggiano sullo scalino del frigorifero. In questo modo eviterai di dover tirare fuori tutto dal frigo per poter prendere una bottiglia d’acqua sul fondo.

Per quanto riguarda frutta e verdura ti consiglio di lavarla, asciugarla bene e ritirarla nel frigo nelle buste di carta. Questo semplice metodo ti consentirà di ridurre l’umidità al minimo e di conseguenza conservare più a lungo i cibi freschi.

Anche il pane mantenuto in frigorifero può durare 4 o 5 giorni
Ti basterà tagliarlo a fette prima di servirlo e scaladarlo in una padella con il coperchio!

Come dicevamo all’inizio del video la cambusa è davvero un’arte ed è differente da tipo e durata di navigazione. In questo breve articolo e video ti ho raccontato come gestisco le mie scorte e potrai trovare la LISTA CAMBUSA QUI! Scaricala e sentiti libero di condividerla, ma soprattutto attendo le tue dritte nei commenti qui sotto! Seguirà da oggi qualche video di ricette semplici e veloci da fare in barca!
Buon vento e buona cambusa a tutti

Scarica la HiNelson Lista Cambusa Base

ISCRIVITI al Canale YouTube HiNelson e attiva le notifiche per non perderti nessun video oltre a seguirci anche sulla Pagina Facebook. Un saluto a tutti gli aspiranti Liveaboard ed un arrivederci alla prossima puntata con HiNelson Vivere in barca.

N.B. Disclaimer immagini. Alcune delle immagini presenti in questo articolo sono di proprietà dell’autore, altre sono create con Google Earth©, tutte le altre sono frutto di ricerche sul motore di ricerca Google con la spunta “contrassegnate per essere riutilizzate” in “diritti di utilizzo”.

Se dovesse essere presente una foto coperta da diritti di autore avvisami subito QUI e provvederò a sostituire la foto immediatamente.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 5 / 5. Numero di recensioni 4

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Condividi
Rimani aggiornato

Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.