Prodotto aggiunto al carrello

Nessun prodotto

Spedizione gratuita! Spedizione
0,00 € Totale
Ti mancano 79,00 € per la spedizione gratuita.

Procedi al pagamento

Filtri

Filtri attivi:

    Teli di copertura e protezione

    Offerte speciali

    Informazioni

    per pagina
    Mostrando 1 - 15 di 24 articoli

    Non hai trovato il prodotto che cercavi?

    Ci pensiamo noi per te!

    Teli di copertura e protezione 

    Teli di copertura nautici

    C'è chi naviga tutto l'anno, al di là di ogni cambio di stagione, inseguendo continuamente i climi temperati. E c'è chi, invece, non può davvero fare a meno di mandare in letargo la propria barca con l'arrivo dell'autunno e delle temperature più rigide. L'operazione di rimessaggio non va però presa alla leggera: è questo, infatti, il momento in cui ci si deve prendere maggiore cura della propria barca, così da poter contare su un mezzo efficiente e pronto per l’utilizzo in vista dell’anno venturo. Ancora prima di coprire il mezzo con il più opportuno telo copribarca, dunque, ci si deve mettere al lavoro, pulendo la carena con l'idropulitrice, carteggiando la chiglia e proteggendola con l'apposita vernice antivegetativa. E poi la pulizia certosina della coperta, il controllo e le ispezioni di ancora, catena e salpaancora, per non parlare del monitoraggio di cinghia, fasce e manicotti nel caso delle barche a motore. Alla fine, dopo tutto questo lavoro meticoloso, arriva il momento della copertura, con il telone nautico che la terrà al sicuro per tutto l'inverno. Ma quali sono i migliori teli barca? Quali sono le tipologie tra le quali scegliere? In questa breve guida vedremo insieme qual è il telone nautico più adatto in base alle tue concrete esigenze. Perché utilizzare un telo copribarca? Il nostro e-commerce di accessori nautici non poteva certo fare a meno di dedicare un'intera categoria ai teli barca: sono davvero troppe le insidie che minacciano le nostre unità di diporto per lasciarle senza alcuna copertura nautica adatta. Ma quali sono, nel concreto, le minacce che si vanno a contrastare in modo efficace con i teli copribarca? La lista non è corta: si parte dai raggi ultravioletti del sole, che alla lunga portano alla comparsa delle antiestetiche macchie di scolorimento, e si passa al salino che corrode i materiali, alla sabbia che si deposita in ogni dove, alla pioggia che porta ruggine, alle muffe, per finire ai tanti e troppi regalini che gli uccelli che svolazzano sopra i porti lasciano sulle nostre amate barche. E vogliamo davvero considerare il potere che può avere una semplice copertura per barche nel distogliere l'attenzione e lo sguardo di chi, girando per le banchine, è alla ricerca di qualcosa da rubare o semplicemente da rovindare?  Il telone copribarca, insomma, non è un vezzo, quanto una vera e propria necessità, contro gli agenti atmosferici e non solo. E questo vale sia la barca semplicemente ormeggiata che per la barca tirata a secco, nonché per la barca che viene caricata su un carrello per essere portata a casa. Tutte le barche, è noto, sono destinata ad invecchiare, e tutte quante hanno un periodico bisogno di manutenzione. Questa non è però una buona scusa per accelerare questo inesorabile processo lasciando l'imbarcazione del tutto indifesa: per questo motivo, acquistare dei teli barca di qualità e adatti alla propria unità di diporto è una necessità improrogabile. Si parla del resto di una spesa minima, se raffrontata al beneficio che questi oggetti assicurano. Ma come scegliere il prodotto migliore?

    Come scegliere i teli barca? Iniziamo dalle misure giuste

    Come vedremo più sotto, esistono teli copribarca di qualsiasi dimensione, come anche teli per gommone e via dicendo. Prima di acquistarne uno, in ogni caso, è necessario prendere le misure esatte della propria barca. È vero che i famosi teli universali per barca sono molto adattabili, ed è vero che ognuno ha ben in mente quali sono le misure della propria imbarcazione. Ma è anche vero che 10 centimetri in più possono rendere inservibile un telone barca, e che per la copertura per il rimessaggio è necessario calcolare anche eventuali elementi sporgenti che di solito non si tengono in considerazione nelle dimensioni totali, ovvero eventuali consolle o parabrezza. In linea di massima, in ogni modo, le misure da tenere a mente per acquistare un telo barca sono tre, ovvero la lunghezza fuori tutto e la larghezza dello scafo, nonché l'altezza massima che dovrà avere il telone di copertura (tenendo conto di rollbar etc). Prese le misure, in caso di dubbio tra quale telo copribarca scegliere, sarà sempre il caso di optare per il modello più grande, stando ben attenti a rispettare non solo le dimensioni, ma anche le forme della barca. Una barca cabinata, per esempio, non potrà vestire lo stesso telone di un gommone o di un modello open.

    I teli per barca da trasporto

    Costituiscono in linea generale un universo a sé stante i teloni da trasporto, i quali solitamente sono più robusti e di un maggiore spessore. Il loro compito, infatti, non è solo quello di riparare la barca dagli agenti atmosferici e dai raggi ultravioletti, ma anche quello di resistere alle correnti d'aria generate dal trasporto stradale e, soprattutto, alle sollecitazioni del carrello. Si tratta, dunque, di teli di copertura più avvolgenti e con maggior rinforzi e una più marcata presenza di cinghie così da non giocare brutti scherzi durante gli spostamenti. A differenza dei teli da trasporto, i più semplici teli barca pensati per il rimessaggio sono meno avvolgenti e più morbidi. Coperture per barca universali, di serie e artigianali In molti casi, all'acquisto della barca, ci si ritrova già riforniti di una copertura di serie, la quale solitamente è realizzata in poliestere. Le possibilità di personalizzazione sono ridotte a zero, ma va sottolineato che solitamente questi teli copribarca presentano delle buone performance, sia per quanto riguarda la protezione del mezzo che per quanto concerne la resistenza nel tempo. Ci sono poi i teli per barca universali, dei copribarca prodotti in varie dimensioni e in vari modelli, i quali possono dunque essere utilizzati per qualsiasi tipo di unità: dalla barca cabinata al al tender, passando per il motoscafo, non c'è limite alla fantasia. Esistono modelli estremamente semplici, pensati esclusivamente per un ormeggio indoor, ma anche altri modelli che non hanno nulla da invidiare a dei modelli di serie, i quali dunque si presentano perfettamente anche per proteggere le barche ormeggiate all'esterno durante la stagione invernale. Esistono inoltre degli teli per barca universali realizzati per avvolgere in tutta sicurezza le barche durante il trasporto stradale. Tutto un altro discorso meritano i teli personalizzati, i quali possono essere distinti in due categorie: esistono infatti delle coperture per barca personalizzate a livello industriale e delle coperture per barca personalizzate a livello artigianale. Inutile dire che, in quest'ultimo caso, i teli copribarca possono arrivare ad avere la qualità e la precisione di un abito cucito su misura, con tutta una serie di optional altrimenti impensabili. Parliamo infatti dei più diversi colori, di porte e finestre trasparenti, nonché di peculiari forme per la protezione di dispositivi di bordo che, con qualsiasi altra protezione protettiva, andrebbero assolutamente smontati. È altrettanto superfluo dire che i prezzi di questa soluzione sono estremamente alti. Più accessibili, ma in ogni caso molto più alti rispetto a quelli dei già citati teli per barca universali, sono i prezzi dei teli personalizzati a livello industriale. In questo caso, in realtà, non si tratta di una vera e propria personalizzazione, in quanto i teli sono fabbricati per ricoprire espressamente un modello di barca (qui non c'è, dunque, la possibilità di richiedere inserti particolari o sagomature aggiuntive). Va sottolineato che, visto il prezzo tendenzialmente alto e la domanda contenuta, i teli personalizzati industriali sono disponibili per un numero ristretto di imbarcazioni, tipicamente le più vendute. Telone per il rimessaggio della barca: quale materiale scegliere? Sul mercato è possibile trovare teli copribarca confezionati con i più differenti materiali: la scelta va ovviamente fatta in base all'utilizzo concreto che si vorrà fare della copertura, la quale dovrà avere caratteristiche diverse se pensata per l'esterno o per l'interno. In linea generale, per una barca che passerà la stagione fredda all'esterno, è necessario ricercare un materiale perfettamente impermeabile e traspirante, in grado di resistere agli strappi causati dal vento e capace di non lasciar filtrare i dannosi raggi ultravioletti. A tutte queste caratteristiche si aggiunge l'esigenza di un materiale non troppo pesante, che non renda dunque le operazioni di rimessaggio troppo gravose e scomode. Come è noto ai più, i teloni che rispondono in modo sufficiente a tutte queste esigenze sono realizzati con fibre sintetiche: il materiale che va per la maggiore è infatti il poliestere – che non a caso è utilizzatissimo dal mondo nautico per una vasta gamma di prodotti, dalle corde tecniche in poi. Il poliestere, però, non è esattamente economico. Chi volesse spendere leggermente di meno dovrà dunque acquistare un telo copribarca in cloruro di polivinile, ovvero in PVC. In questo caso, però, non si potrà godere delle stesse performance garantite dal poliestere. A venire meno sarà soprattutto la traspirabilità: ne consegue dunque che, con dei teloni per barca in PVC, esiste la concreta possibilità di ritrovarsi con una barca coperta e 'aggredita' dalla condensa. Altro svantaggio di questo materiale più economico è costituito dal peso, il quale rende le operazioni di copertura più lente e faticose. É praticamente impensabile, in questo caso, coprire in modo agevole una barca di dimensioni importanti se sprovvisti di aiuto.

    Non solo il telo: le cinghie e i supporti

    I diversi teli vengono fissati con differenti modalità. In alcuni casi ci si affida semplicemente a dei cordini elastici i quali, correndo lungo i bordi del telo copribarca, fanno aderire il tessuto alla parte superiore della chiglia. Questa, ovviamente, è solo il primo e basilare sistema di fissaggio. In molti casi si hanno infatti anche delle cinghie più o meno lunghe cucite direttamente ai limiti del telo (nel caso dei teli nautici per il trasporto si hanno in genere delle cinghie molto lunghe, pensate per essere tese lungo tutta la carena e assicurare così in modo altamente stabile la copertura durante gli spostamenti). Aiutano poi la tensione del telo altri elementi, come fettucce, cerniere e chiusure in velcro. Ma non è tutto qui: chi parcheggia l'imbarcazione all'esterno deve pensare anche alle precipitazioni, le quali possono mettere a dura prova anche la migliore delle coperture per barca. Si rende dunque necessario la predisposizione di appositi supporti telescopici – o di paralleli sistemi artigianali – per tenere ben teso il telo e creare la necessaria pendenza continua verso l'esterno, di modo che, in seguito a piogge, non si formino delle sacche d'acqua, le quali alla lunga possono deformare e persino danneggiare i teli copribarca.

    Non solo copribarca: i teli coprimotore, i teli copri randa e gli altri accessori

    Le coperture nautiche sono concepite per coprire la barca, o meglio, lo scafo. Chi decide di mantenere attaccato anche durante il rimessaggio il motore fuoribordo deve dunque munirsi di un apposito telo coprimotore: sarebbe infatti assurdo coprire lo scafo e lasciare allo scoperto un elemento così delicato e così fragile. Così facendo, tra l'altro, sarà possibile proteggere il fuoribordo anche in quei momenti in cui non viene utilizzato espressamente il normale telo copribarca. Allo stesso modo, sono disponibili in commercio anche degli speciali teli copri randa, pensati per andare a coprire e proteggere in qualsiasi momento le vele. La loro applicazione, come ben sanno i naviganti, è semplicissima: basta infatti srotolare il tessuto lungo la boma e fissarlo con le apposite cinghie. Nel nostro e-commerce,proponiamo altri teli protettivi nautici per le più svariate esigenze. Nel caso di poltroncine è per esempio consigliabile tenere sempre pronto un apposito telo copri poltroncina impermeabile, così da essere certi di avere sempre una seduta asciutta al momento dell'utilizzo e da proteggere il suo tessuto. In questa pagina sono inoltre disponibili tutti gli strumenti necessari per una veloce, agevole e soddisfacente stesura del telo copribarca: qui potrai infatti acquistare il palo telescopico per tendere alla perfezione la copertura, il pratico coltello tagliatelo a due lame, le indispensabili reggette, la pinza tendireggetta, i supporti in ottone e in nylon, le prese d'aria in plastica autoadesiva, le borchie in PVC e tanti altri accessori per perfezionare il tuo lavoro. Il nostro obiettivo è rendere la tua operazione di rimessaggio non solo veloce e piacevole, ma anche sicura: migliore sarà la copertura della tua barca, maggiore sarà la tua soddisfazione a primavera, quando finalmente potrai svestire il tuo mezzo e tornare a navigare!

    Ci sono 24 prodotti.