Come Pulire la Coperta della barca | HiNelson Academy

Altri episodi:
00:04:26

Come Pulire il Teak...

00:06:04
00:03:42

Come Pulire il Tender...

00:04:27

Pulizia Metalli in Barca...

00:04:02
00:05:25

Come Pulire la Coperta...

HiNelson Academy – Manutenzione Barca a Vela

Benvenuto in questo nuovo tutorial dal titolo “Pulizie Generali in Barca” in cui ti mostrerò come pulire a fondo la tua bella imbarcazione. Continuiamo la nostra mini serie dedicata alla pulizia dato che con la bella stagione tutti noi vorremo portare fuori i nostri gioiellini.

Sconto 5% inserendo il codice “HNTUBE10” su più di 16.000 prodotti in HiNelson e non dimenticare di ISCRIVERTI al Canale Youtube per ricevere l’avviso del prossimo video online!

Attiva i sottotitoli per fruire al meglio della spiegazione cliccando sull’icona in basso a destra del video.

Dopo esserci rinfrescati la memoria con i precedenti VIDEO su come pulire la coperta, gli acciai, i serbatoi passeremo a lustrare l’interno della nostra barca con particolare attenzione a come eliminare polvere, muffe e altri organismi pericolosi. Per ogni operazione ti darò dei preziosi consigli su come ottimizzare il lavoro di pulizia e risparmiare tempo prezioso.

Insieme puliremo cabine, cucina, toilette, sentine e vano motore. Pronti ad usare il famoso olio di gomito? Molto bene perchè è proprio ciò che ci servirà soprattutto dopo l’invernaggio…

Cosa useremo?

Panno Assorbente
Spugna Abrasiva
Spugne tipo Star Brite
Spazzola
Detergente
Cleaner Macchie
Detergente Multisuperficie
Detergente Sgrassante
Detergente Sentine

Inteventi Principali

Soprattutto dopo aver passato un inverno a riposarsi fuori dall’acqua la nostra bella avrà necessità di rifarsi il trucco. Dando per assodato che provvederai a rifare l’antivegetativa, nel caso la lucidatura delle murate avrai sicuramente necessità di pulire la coperta. Per eseguire questo ultimo lavoro ti rimando al video “Come pulire la Coperta” in cui ti mostro proprio come eseguire questa operazione. Il primo consiglio che posso darti è che l’utilizzo del cagnaro durante il periodo di inutilizzo fa la differenza impedendo alla sporcizia di accumularsi sul ponte e, cosa non trascurabile, impedisce ai gabbiani di svolgere il loro hobby preferito… Bombardamento barche!

I gavoni esterni

Dedicati in primis ai gavoni del pozzetto e alla cala vele. Sbarca tutto e controlla l’interno dei gavoni per eventuali accumuli di acqua e muffe. usa l’aspirapolvere e successivamente pulisci tutto con un bel Detergente nautico.

Stai attento a non usare prodotti che vadano a rovinare la VTR! Usa una spugna adatta alla bisogna e risciacqua bene con acqua corrente.

Pozzetto e Acciai

Se il tuo pozzetto è in vetroresina e teak guarda i miei precedenti VIDEO su come pulire a fondo questi due elementi. Il mio consiglio è partire sempre dall’alto andando a scendere.

Così facendo potrai rimuovere lo sporco che via via si accumula sul fondo del pozzetto in modo semplice e veloce senza dover ripassare più volte

Passiamo ora agli interni!

Cerca di partire sempre dai cielini e i passo uomo scendendo verso i paglioli e poi le sentine. Ricorda che, soprattutto se la barca non è utilizzata per lunghi periodi essa è il luogo ideale dove potrebbero prosperare batteri, acari, muffe. Questo non significa solo sporcizia ma anche che l’ambiente sarà poco salubre. Cosa fare allora?

Pulizia Interni

Anche qui un piccolo consiglio. Una volta aperto il tambucio fiuta l’aria e cerca di avvertire l’odore che permea la barca. Se il sentore sarà di umido indaga subito sulla sua provenienza, potrebbe essere la sentina, condensa, una perdita nei serbatoi oppure l’albero o una guarnizione che lascia trafilare acqua piovana. In ogni caso acqua in barca no buono quindi controlla!

Appurato a cosa corrisponde l’odore che sentirai devi sapere che gli interni di una barca devono prima di tutto essere arieggiati. Quindi apri tutto ciò che puoi aprire e procedi ad un primo controllo muffa sporcizia.

Sbarca cuscineria, coperte, e tutto ciò che è lavabile in lavatrice. Ricorda che il sole è un sanificatore naturale. Sbarca anche i materassi delle cabine e lasciali al sole il più possibile per eliminare l’umidità accumulata. Le famose pulizie di primavera venivano eseguite appena era possibile stendere e asciugare tutto sotto il sole, appunto in primavera.

Informati sui materiali che compongono gli interni della tua barca. Nel nostro caso abbiamo un forte utilizzo di legno e similpelle sia nelle cabine che in dinette e quindi dobbiamo usare un prodotto non aggressivo per poter detergere e igienizzare al meglio le superfici esposte. Mi raccomando di usare il prodotto giusto per ogni superficie, evita se puoi quelli troppo forti per evitare di rovinare smalti e vernici.

Da non perdere:   Manutenzione Motore Fuoribordo Tender | Hinelson Academy

Una volta che hai pulito Skye, e paratie utilizza approfondito dell’aspirapolvere. Passalo approfonditamente ovunque tranne che sul pagliolato in dinette.

In cucina utilizza un buon prodotto anticalcare per poter detergere al meglio i lavelli. Puoi usare anche l’aceto se l’odore non ti causa fastidio.

In toilette, oltre alla normale pulizia ed igienizzazione dovrai pulire più che bene l’interno degli armadietti perchè saranno quasi certamente umidi all’interno. Se il tuo wc necessita di manutenzione clicca sulla miniatura della playlist “Pulizia Barca” che troverai alla fine di questo video.

Il pagliolato deve essere pulito con detergente adatto. Dipende molto che tipo di legno avete e da come è stato trattato. Prima di pulirlo con il detergente dovrai passarlo con la scopa o l’aspirapolvere. Rimuoverai così il grosso della sporcizia facilitando l’operazione di pulizia successiva.

Il vano motore richiede l’utilizzo di un prodotto specifico con proprietà sgrassanti. Controlla per la presenza di Olio e incrostazioni di sale vicino alla baderna.

La pulizia della sentina

La sentina è dove finisce tutto la polvere, il grasso, il sale, e chi più ne ha più ne metta. Bisogna pulirla periodicamente per evitare di intasare le pompe in primis ma anche per evitare la formazione di odori sgradevoli. Dotati di una spazzola e usa un detergente sgrassante. per pulire a fondo.

Risciacqua bene con acqua. In alcuni casi è possibile allagare le sentine con acqua dolce e usare un prodotto formulato proprio per questa pulizia. In questo caso assicurati di lasciare il pagliolato sollevato abbastanza a lungo per permettere alla sentina di asciugarsi.

Il consiglio che mi sento di darti è di pulire per prime le cabine e le toilettes e chiuderle passando poi alla cucina, poi la dinette e per ultimo la sentina. Non dimenticarti però della cala vele e di controllare i filtri delle pompe! Anche qui guarda il VIDEO che Hinelson Academy ha dedicato alle pompe dell’acqua.

Crea una lista in cui segnare le pulizie effettuate e in che data sono state svolte, in questo modo saprai già cosa manca e cosa dovrai fare la prossima che prenderai in mano la spugna! Più terrai pulita la barca e meno lavoro dovrai svolgere.

Una volta pulita la barca anche il tender deve fare la sua figura! Guarda anche il VIDEO in cui mostro come tirare a lucido il tender della tua imbarcazione!

Seguendo questi consigli tu e la tua barca sarete pronti alla più profumata delle avventure sapendo che la sera potrai riposare comodamente in una barca perfettamente pulita!

Prodotti scontati al 5% su HiNelson.com

Sconto 5% inserendo il codice “HNTUBE10” su più di 16.000 prodotti in HiNelson e non dimenticare di ISCRIVERTI al Canale Youtube per ricevere l’avviso del prossimo video online!

Ti ricordo che lo sconto non può essere utilizzato su Lowrance, Simrad, Garmin, Furuno, B&G, ICOM, C-MAP, YAMAHA, TOHATSU, OceanLED, Boss Marine, revisioni/rottamazioni zattere e giftcard.

HiNelson Academy

Continuiamo con la nostra serie di tutorial in cui parleremo di manutenzione, tecnica e fai da te sulla barca.

HiNelson Academy nasce con l’obbiettivo di mostrare ed illustrare molti lavori che puoi eseguire da solo sulla tua imbarcazione.

Assolutamente da condividere se avete amici interessati al Do It Yourself Nautico.

Lascia un pollice in su se il video ti è stato utile e non dimenticare di ISCRIVERTI al Canale Youtube per ricevere l’avviso del prossimo video online!

Al prossimo video e Buon Vento!

N.B. Disclaimer immagini. Alcune delle immagini presenti in questo articolo sono di proprietà dell’autore, altre sono create con Google Earth©, tutte le altre sono frutto di ricerche sul motore di ricerca Google con la spunta “contrassegnate per essere riutilizzate” in “diritti di utilizzo”.

Se dovesse essere presente una foto coperta da diritti di autore avvisami subito QUI e provvederò a sostituire la foto immediatamente.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Numero di recensioni 0

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Condividi
Rimani aggiornato

Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.