App nautiche per smartphone a bordo – HiNelson Vivere in barca

Altri episodi:
00:05:44
00:19:43
00:08:30

Internet a Bordo –...

00:08:08

7 Consigli per Vivere...

00:07:12

La Linea di Ancoraggio....

Nei miei ricordi di bimbo esiste un capitano di Santa Margherita Ligure con la piccola casa ingombra di cianfrusaglie e le foto di altri tempi appesi ai muri. Ricordo che era sempre pronto a raccontare di prodezze di gioventù e fortunali improvvisi. Ricordo anche una stanza letteralmente piena di cesti stracolmi di carte nautiche italiane e non, libri su mari vicini e lontani ma sicuramente salati.

Nel bene e nel male tutto ciò è cambiato. Oggi abbiamo a che fare con la tecnologia che ogni giorno compie passi da gigante e l’intera casa piena di attrezzature e carte del capitano della mia infanzia è stipata con comodo in uno Smartphone. E allora ho pensato di creare una lista delle App che utilizzo di più da quando vivo in barca… ma Attenzione! Questa non è la solita lista di solite App per navigare!

Navigare è un arte che ne comprende molte altre e per imparare tutto ciò che c’è da sapere non basterebbero due vite. Però in questi tempi di velocissimi progressi tecnologici possiamo contare su una mano virtuale in barca.

Nello scorso video abbiamo parlato di tutte le soluzioni per poter avere ed usare Internet a Bordo. Oggi parleremo di alcune Apps per la navigazione e non, di tutte quelle applicazioni per smartphone che possono aiutarci mentre stiamo facendo la cosa che preferiamo fare, e cioè vivere in barca.

Ho voluto inserire anche Apps che esulano dal limite marino proprio per il fatto che vivere a bordo e di conseguenza il navigare richiedono diverse capacità. Troverai quindi alcune app famose ed altre un pò meno ma non per questo meno utili. Cominciamo con la prima!

Navigazione

Navionics

E’ l’Applicazione regina della nautica. Veramente insostituibile. Il costo dell’App completa è equiparabile a mangiare una pizza in compagnia ed è esattamente come possedere un plotter aggiuntivo. Consiglio il download e l’abbonamento a questa App proprio per questo motivo.

Se c’è una parola fra tutte che meglio si adattano alla barca questa potrebbe essere ridondanza. In sintesi ridondanza in barca significa possedere tutti i ricambi possibili per tutti gli impianti di bordo… più uno, quello che sei sicuro che non si romperà ma che quando si romperà sarai contento di averlo a bordo.

Questo è Navionics per le barche, la sicurezza di non rimanere a piedi entrando in un porto sconosciuto o ancorando in una baia pericolosa.

Scaricala, provala e lascia un commento con la tua opinione.

Bussola

Nessuno ci pensa ma quasi tutti gli smartphone sono dotati di bussola che come ben sai ha svolto e svolge tuttora una funzione fondamentale durante le lunghe navigazioni se per fatalità non avessi accesso ad un plotter o altro strumento atto a capire almeno dove ti stai dirigendo. Il vantaggio di avere una app che simula una bussola è che molto spesso è più corretta della bussola di bordo la quale poverina deve sopportare magnetizzazioni di campo ogni qualvolta ci avviciniamo con un’apparecchio elettrico in mano. Scarica l’app e controlla la differenza fra le due… scoprirai che spesso differiscono di molto.

Orologio

Ognuno dovrebbe avere il magnifico trittico di strumenti Barometro, Termometro e Igrometro più l’orologio. Ma tralasciando gli ovvi motivi di potersi avvantaggiare di un orologio a bordo perchè tutti dovrebbero poter sapere che ora è a bordo?

Ti racconto una storia. Tempo fa incontrai Dan il quale era reduce da un giretto in Atlantico in solitario su una barca assemblata da lui con le parti di altre 5 imbarcazioni. Con questa traversata Single Handed era deciso a dimostrare che per arrivare ai Caraibi non servono gli strumenti elettrici ma semplicemente dei rudimenti di navigazione astronomica… e un orologio. Quindi rimossi, o meglio non installato nulla di elettrico, e quando dico nulla intendo nemmeno il pilota automatico è partito per dimostrare la sua teoria. Dan é tosto e, mangiando poco e dormendo anche meno è arrivato dall’altra parte dell’Oceano facendo segnare anche un buon tempo. L’orologio è stata l’unica sicurezza per poter controllare che la latitudine non discostasse troppo da quella utilizzata dalle normali rotte della traversata. Se ti stai chiedendo come ha fatto il segreto sta tutto nel sapere a che ora cala il sole nei vari fusi che attraversano la terra. Comparando così il tramonto all’ora di partenza saprai all’incirca a quale latitudine sei e se devi correggere.
Qunaid ringraziamo Dan e facciamo tesoro di questo insegnamento.

Quindi nel caso in cui tu, per qualsiasi motivo non disponga di altri strumenti elettronici per fare il punto assicurati di possedere un orologio in barca e gli orari in cui il sole cala per ogni fuso orario ci deve essere sempre e in mancanza di un orologio analogico scarica un app equivalente sul tuo smartphone.

OnCourse

Se non disponi di un AIS questa è l’app che fa per te. Potrai vedere tutte le navi attorno a te e molto altro ma, ed è un MA maiuscolo, le altre imbarcazioni potranno si vederti ma solo dal sito internet di Marine Traffic.
OnCourse ti aiuta a rimanere informato sul traffico che ti circonda, a pianificare i tuoi viaggi, mentre condividi la tua posizione con i tuoi amici attraverso la Mappa Live di MarineTraffic. Fornisce tramite mail un numero univoco MMSI virtuale da poter utilizzare immediatamente. Inoltre, puoi interagire con la comunità dei navigatori e divertirti con la nuova funzionalità di realtà aumentata.
Ti spiego come installare ed usare questa app nel video “Ottenere un numero MMSI con On Course” quindi se sei interessato ti consiglio di correre a vederlo.
Detto questo equipaggia la tua barca almeno con un bel riflettore radar.

Controllo Meteo Marino

Windy

Windy è una delle mie app preferite. E’ uno strumento straordinario da avere sempre a portata di smartphone per conoscere l’andamento del meteo non solo delle prossime ora ma anche nei prossimi giorni.

Ho parlato approfonditamente di Windy e di come usarla passo passo nel video tutorial “Come Usare Windy”, vale veramente la pena imparare ad utilizzare questa formidabile app.

Se stai seguendo l’evolversi di un determinato fenonmeno o di potenziale maltempo ma soprattutto se stai pianificando una rotta o hai solo bisogno di sapere se c’è abbastanza vento per partire il giorno da te stabilito Windy fornisce le previsioni del tempo più aggiornate.

Possiede veramente tantissime funzioni e richiede un pò di abilità nel settare alcuni fattori. Una volta imparato ad usare Windy sarà difficile farne a meno.

Le funzioni principali o meglio, quelle che si usano più spesso, sono poche. Usiamo le previsioni dettagliate per qualsiasi posizione che comprendono temperatura, precipitazioni, velocità del vento, raffiche di vento, direzione del vento e altezza delle onde. E, importantissimo, anche la previsione delle maree. Tutto ciò avendo la possibilità di selezionare differenti modelli previsionali e fare una stima dei dati in essi contenuti.

Windy è un app gratuita in grado di soddisfare anche i più esigenti fra noi. Scaricatela e tenetela sempre a portata di mano.

Meteo e Radar

Una piccola app poco conosciuta. Oltre alle normali condimeteo zona per zona offre una mappa satellitare semplificata delle condizioni meteo fino a tre giorni. Per i temporali è un’app eccezionale. Nonostante non sia propriamente un’app creata per la nautica ho apprezzato nel tempo la ragionevolezza dei modelli previsionali su cui è basata. Non è accurata al 100% ma è veramente degna di nota.

Ha un allarme integrato che ti avvisa per tempo di particolari condizioni meteo avverse in arrivo nella tua zona come ad esempio precipitazioni, neve o grandine, temperatura e umidità.

Da non perdere:   Scegliere la canna da bolentino: ecco come

Nonostante windy abbia ormai le stesse funzioni questa app è molto semplice da consultare quindi datele una chance.

Barometro

Vedi sopra… o meglio prima. Lunghe percorrenze ma a volte anche brevi possono essere interessate da fenomeni locali come mi è già capitato in passato. Questi eventi molto spesso non sono previsti dato che interessano zone molto limitate e quindi il tempo che possiamo trovare in un area di 50 miglia nautiche può essere molto differente.
Il barometro in questo caso, allora come oggi, è uno strumento indispensabile infatti puoi accorgerti immediatamente di cosa sta per succedere leggendo la pressione atmosferica in bar e scrutando l’orizzonte. Quando la pressione cade c’è solo una cosa da fare… preparare la barca al peggio e anche qui il mio consiglio è semplice… fai le cose quando hai ancora il tempo per farle perchè durante il maltempo tutto sarà più difficile.
Sono sicuro che hai capito quanto è indispensabile possedere un barometro o avere nella tua collezione una buona app da poter controllare alla bisogna.

Sicurezza

Sempre più spesso strumenti e plotter sono dotati di centinaia di funzionalità e tra queste gli allarmi. C’è un allarme per ogni cosa; il vento troppo forte, il vento poco forte, l’angolo con cui arriva, la profondità minima e la profondità massima ma tra questi quello che personalmente uso di più è l’allarme ancora.

Nel caso di barche con strumenti obsoleti o di vecchia concezione questo allarme molto spesso non è presente ma non ti preoccupare, con la seguente app puoi risolvere questo piccolo problema e ancorare tranquillo.

Anchor Zone

Come già detto se il tuo plotter non dispone della funzione allarme ancoraggio questa app ti darà la possibilità di delimitare un’area superata la quale l’allarme entrerà in funzione. E’ un’app utilissima soprattutto per fare un pisolino in rada. Nella versione Free hai tre ancoraggi a disposizione. Ho notato che funziona bene anche se richiede copertura internet. Accertati di sapere qual’è il suono dell’allarme prima di addormentarti.

Sappi però che la prudenza non è mai troppa e che per evitare guai seri il mio personale consiglio è quello di dormicchiare come un gatto, cioè con un occhio chiuso e l’altro aperto, sempre in pozzetto e soprattutto se non conosci la baia. Gli strumenti elettronici possono sostituire l’operato dell’uomo fino ad un certo punto quindi sii sempre vigile.

Primo Soccorso – Croce Rossa

Un app che pochi pensano di scaricare e che invece potrebbe salvare una vita nel peggiore dei casi. Quante volte capita di farsi male in barca? Come tutti noi sappiamo ogni disattenzione in barca si paga. Molto spesso sono ferite di poco conto, ma come reagire a situazioni più gravi? Ce lo spiega questa app semplice ed intuitiva della Croce Rossa. Video e animazioni rendono l’apprendimento del primo soccorso facile e divertente.

L’app ufficiale di Primo soccorso FICR ti dà accesso immediato alle informazioni che devi conoscere per gestire le più comuni emergenze di primo soccorso. Semplici istruzioni passo a passo ti guideranno attraverso gli scenari di primo soccorso di tutti i giorni. Ottima cosa è che l’app è già integrato con i numeri di emergenza come ad esempio il 911 americano, il 999 o il 112 che è il nuovo numero di emergenza europeo, ti consente di chiamare dall’app in qualsiasi momento per cercare aiuto, anche e soprattutto mentre sei in viaggio.

Questa app però e da considerarsi null’altro che una semplice guida ma dato che a bordo hai a disposizione la cassetta di primo soccorso ti consiglio di dare un occhio al mio video “La Valigetta del Primo Soccorso”.

In ogni caso se vuoi sapere come agire in casi di vera emergenza premurati di iscriverti e seguire un corso di.. primo soccorso!

Pesca

In qualche anno di vita a bordo ho imparato che una canna da pesca a bordo ci vuole, spesso anche due. Ora non voglio dilungarmi sui nostri metodi segreti di pesca che si basano sulla fortuna del principiante ma voglio parlare di Fishbrain, un’app di pesca utilizzata da milioni di pescatori in tutto il mondo per condividere la loro attività di pesca. Puoi condividere i punti in cui hai catturato i pesci più grossi o dirigerti verso i punti segnati da altri sfatando il mito secondo il quale i pescatori non rivelano mai un buon spot di pesca. . Molto curata e precisa.

Knots 3d

Il cruccio e il passatempo di ogni marinaio. Con questa app lega, slega e gira con le dita oltre 130 nodi in 3D. Non resta che prendere una stroppia di cima e divertirsi ad imparare nuovi nodi. Nel caso dai un occhio al mio video tutorial sui tre nodi più usati in barca, il parlato, il nodo di bitta e la gassa d’amante.

Sky View

Nei migliori film di fantascienza americani la scena potrebbe essere questa. Terrazza sul retro della casa. Autunno. Le foglie spazzate da una lieve brezza. Cannocchiale su treppiede. La figlia chiede al padre che tipo di nebulosa è quella la.. e il papà risponde senza esitazioni.

Da oggi possiamo farlo anche noi… anche se con un piccolo aiuto da parte di questa applicazione veramente favolosa. Ti permette di scoprire tutti gli astri notturni semplicemente puntando il tuo Smartphone nella direzione dell’oggetto celeste di cui vuoi conoscere il nome.

Un’ottima app da utilizzare insieme alla sera per imparare a conoscere il cielo notturno e muovere i primi passi nella conoscenza degli Astri.

Divertimento

Instagram

Questa app non ha proprio bisogno di presentazioni! Se sei andato in barca e ti sei divertito, ma non lo hai pubblicato sui social, è successo davvero? Si scherza… un po ‘. Beh, con Instagram puoi condividere le tue avventure acquatiche con i gli amici ed i followers.

Puoi anche aggiungere foto e video a Insta Story che saranno visibili per un giorno solo. E, già che sei su Instagram, cerca e metti un follow ad HiNelson!

Come hai capito questa lista è la base delle app nautiche da avere sullo smartphone anche perchè negli ultimi anni il mondo delle app è esploso. Esistono app per fare virtualmente qualunque cosa e svariate app che si assomigliano.

Questa insolita lista di App vuole solo fornirti uno spunto per iniziare a ricercare quelle che potrebbero diventare le tue app preferite in navigazione. Indi per cui aspetto i tuoi suggerimenti, le tue segnalazioni e le tue esperienze sull’App migliori per Vivere in Barca.

ISCRIVITI al Canale YouTube HiNelson e attiva le notifiche per non perderti nessun video oltre a seguirci anche sulla Pagina Facebook. Un saluto a tutti gli aspiranti Liveaboard ed un arrivederci alla prossima puntata con HiNelson Vivere in barca.

N.B. Disclaimer immagini. Alcune delle immagini presenti in questo articolo sono di proprietà dell’autore, altre sono create con Google Earth©, tutte le altre sono frutto di ricerche sul motore di ricerca Google con la spunta “contrassegnate per essere riutilizzate” in “diritti di utilizzo”.

Se dovesse essere presente una foto coperta da diritti di autore avvisami subito QUI e provvederò a sostituire la foto immediatamente.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 5 / 5. Numero di recensioni 1

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Condividi
Rimani aggiornato

Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.