Trofeo Simone Bianchetti Cervia. La regata dedicata ai Mini 6.50 in Adriatico

Le chiamano le piccole oceaniche perché sono le imbarcazioni più piccole che attraversano l’Oceano Atlantico in regata.

I Mini 6.50 sono infatti imbarcazioni da regata di 6 metri e cinquanta costruiti per affrontare, in solitario, una delle regate più impegnative del panorama oceanico; la Mini Transat che parte dalla Francia e si chiude ai Caraibi.

I Mini 6.50 si suddividono in due categorie; Proto, barche di progetto unico, e Serie, barche prodotte in serie e tutte uguali.

In Italia la Classe Mini 6.50, associazione che riunisce tutti gli armatori e skipper, organizza un Campionato Italiano con regate qualificative per la Mini Transat.

In Adriatico con i Mini 6.50

Ogni skipper che vuole partecipare alla traversata oceanica infatti deve qualificarsi con almeno 1500 miglia in regate stabilite dalla Classe, ed almeno 1000 miglia di navigazione in solitario no stop.
Requisiti richiesti affinché l’atleta possa prendere completa confidenza con la barca prima della traversata dell’Atlantico.

Il Campionato Italiano della Classe Mini 6.50 iniziato il 21 marzo con la regata di apertura denominata Arcipelago 6.50 (220 miglia in doppio), si è poi spostato a Genova prima con il Gran Premio d’Italia (circa 500 miglia in doppio) e poi con la 222 Mini Solo (222 miglia in solitario).

Dal Tirreno poi si passa all’Adriatico per l’ultimo appuntamento con il Trofeo Simone Bianchetti che partirà il 13 giugno 2019.

Trofeo Simone Bianchetti. Mini Transat

SEGUENDO I RICORDI DI SIMONE BIANCHETTI

Regata in doppio che parte da Ravenna, segue un tratto di costa fino a Cervia, per poi attraversare l’Adriatico, girando le isole Sansego e Sestrica Mala, e ritorno su Cervia, il Trofeo Simone Bianchetti è una regata organizzata dal Circolo Nautico “Amici della Vela” di Cervia.

Giunta alla terza edizione la regata vuole essere un tributo per ricordare Simone Bianchetti, nato e cresciuto a Cervia e prematuramente scomparso nel 2003, attraverso una regata della Classe Mini 6.50, categoria che lo vide agli esordi come navigatore oceanico.

Simone Bianchetti non fu solo un grande navigatore con all’attivo alcune delle più belle imprese oceaniche, come la partecipazione al Vendeè Globe, ma era anche un personaggio fuori dagli schemi.
Un vero navigatore solitario che amava il mare e che trovava la poesia anche nelle tempeste.

Simone infatti scriveva. Poesie e sonetti dove i suoi pensieri prendevano forma spesso durante le sue lunghe navigazioni.

Da “Poemetti Furiosi di un Navigatore” di Simone Bianchetti:

A noi piacciono quei luoghi,

dove il vento è grigio e

Da non perdere:   Come curare il teak in barca

il cielo soffia forte,

nella moltitudine della solitudine

varchiamo le soglie dell’infinito.

 

Siamo in anno Mini Transat, che partirà a Settembre 2019, e si avverte la tensione e l’emozione di questo appuntamento che impegna i ministi in un programma serrato per avere tutte le carte in regola come da regolamento.

La Classe Mini 6.50 è  infatti da sempre considerata come il banco di prova per i nuovi talenti oceanici e per i nuovi progetti di cantieri che vogliono sperimentare a low budget.

A BORDO DEI MINI 6.50 SI NAVIGA CON L’ESPERIENZA

NESSUNA TECNOLOGIA.

Le regate per i Mini 6.50 seguono un regolamento particolare.
Pochi minuti prima della partenza ogni membro dell’equipaggio deve lasciare a terra il proprio cellulare, che solitamente viene custodito dal circolo organizzatore.
Questo perché le regole dalla Classe Mini 6.50 impongono che a bordo di ogni imbarcazione gli skipper non possano usare nessun supporto tecnologico che possa loro fornire informazioni meteo, come è vietato ogni contatto a terra.

IL METEO SI ASCOLTA AL VHF  

Unico mezzo di comunicazione permesso è il caro e vecchio VHF che il minista utilizza per le Vacations, comunicazioni giornaliere con la barca appoggio dove deve comunicare la propria posizione ad orari stabiliti.

Trofeo Simone Bianchetti Cervia
Sempre attraverso il VHF gli skipper possono anche ascoltare i bollettini meteo sul canale 68, unico canale permesso dall’organizzazione per avere i dati relativi alle previsioni.

Per regate come il Trofeo Simone Bianchetti, che in media durano circa 3 giorni, gli skipper solitamente studiano la rotta ottimale seguendo le previsioni. Durante le regate più lunghe devono affidarsi alla loro esperienza e alle variazioni del barometro di bordo.

MINI BARCHE, MINI ALIMENTI

Cosa mangia uno skipper in regata su un Mini 6.50 dove lo spazio è contato al centimetro?
Ovviamente ogni minista, dopo tanti tentativi, deve trovare il giusto compromesso tra peso (da imbarcare sul Mini 6.50) e gusto. Per regate breve molti utilizzano barrette energetiche, tanto caffè, un pasto caldo alla sera e tanta frutta secca.

Grazie al tracking online sarà possibile seguire la regata in tempo reale.

Vuoi scoprire le prossime regate da non perdere? Clicca qui. 

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Numero di recensioni 0

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Laura Doria
Laura Doria
Mi chiamo Laura Doria e sono nata al mare, quindi raccontare storie ed incontrare i personaggi del mondo della nautica è qualcosa di naturale per me. Perché è sempre un grande privilegio scrivere della passione che punta la prua verso i grandi orizzonti blu.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.
Ultimi articoli

Tutto sui gavitelli: guida all’uso e alla scelta

Chi ha solcato diversi mari sa molto bene che...

Vernice Gelcoat per imbarcazione: scelta e applicazione per la verniciatura dello scafo

Anche oggi ci dedichiamo a un tema piuttosto delicato...

Pesca subacquea: tecniche e attrezzature da pro

Oggi vogliamo fornire una guida alla pesca in apnea...

Bottazzo: guida alla manutenzione e alla sostituzione

Chi in età adulta si avvicina per la prima...
Condividi