Navigare in Adriatico in barca a vela – Rotta Nautica Tremiti e dove ormeggiare

Rotta Nautica Isole Tremiti

Abbiamo dedicato lo scorso articolo alla Rotta da Termoli a Vieste Puglia. Siamo arrivati in Puglia. Ma prima di prendere in esame la prossima tratta in prossimità della costa vorrei soffermarmi sulle Isole Tremiti, che, partendo da Termoli distano circa 25 Miglia Nautiche.

Partiamo alla scoperta dei porticcioli di queste bellissime isole che sono S. Domino, S. Nicola, Capraia e a circa 12 Miglia nautiche a Nord Est dell’arcipelago troviamo Pianosa.  Veleggiando da Termoli seguite la bussola per circa 75° ed in breve sarete sull’isola più grande, Isola S. Domino.

Bisogna però sapere che le Isole Tremiti sono circondate da una naturale marina che non ha eguali in Mediterraneo, tanto per la Flora marina quanto per la Fauna Ittica. Questa loro particolarità le rende una tra le mete preferite dei sommozzatori Italiani i quali, una volta sott’acqua, possono bearsi dei bei paesaggi sottomarini.

Da nominare assolutamente anche la ricca varietà di relitti ritrovati in queste acque. Ad esempio a Tre Senghe si può visitare una nave romana del I secolo A.c. affondata a soli 25 metri di profondità mentre trasportava 900 anfore.

Oppure un altro relitto il cui ritrovamento nel 2005 fece scalpore in ambito storico. Presso Cala degli Inglesi, a 30 metri di profondità, è stato identificato il piroscafo a ruote “Il Lombardo“. Insieme al “Piemonte” questo piroscafo salpò il 6 maggio del 1860 da Quarto alla volta di Marsala.  A bordo c’erano piu’ di mille uomini di Garibaldi. Ricopre quindi un ruolo importante nella storia della nostra Repubblica.

Nel 1998 è stata calata in mare la statua di Padre Pio, uno dei monumenti marini più grandi al mondo.

Proprio grazie alla loro biodiversità e come puoi vedere nella mappa che segue, queste isole possiedono un regolamento che divide il mare circostante in differenti “Zone“.

Mappa Riserva Isole Tremiti

 

ZONA “A”

Riserva integrale. Solamente l’Isola di Pianosa è in zona A. Come già detto per arrivare a Pianosa bisogna superare Capraia e veleggiare per 12 miglia verso nordest.

Isole Tremiti Pianosa Vietato Ormeggio

 

La navigazione è interdetta intorno all’isola fino dall’isobata dei 70 metri a salire. Il motivo di questo divieto è la presenza di ordigni bellici inesplosi. Le autorità del Parco possono autorizzare la navigazione e la sosta per finalità scientifiche e, saltuariamente, finalità turistiche su barche approvate.

 

ZONA “B”

Riserva Generale. E’ relativa a Isola Capraia e ad una parte di San Domino, tra Punta della Provvidenza e Punta Secca. A Capraia la zona B va da Cala Sorrentino allo scoglio Caciocavallo. Vietata la pesca subacquea, sportiva e professionale ed anche la navigazione, tranne quella preventivamente approvata dall’Ente gestore.

 

ZONA “C”

Riserva Parziale. Questa zona riguarda San Nicola e l’altra parte di San Domino. Qui, oltre alle immersioni, è consentita la pesca sportiva fino ad un massimo di 5 kg al giorno di pescato. La navigazione non necessita di autorizzazione ma devi rispettare il limite di velocità di 6 nodi. Niente regate in zona quindi!

 

Per qualunque informazione relativa alla navigazione in queste acque puoi rivolgerti al Parco del Gargano, del quale l’area fa parte dal 1996, al numero 0881.722388 oppure chiama direttamente la Capitaneria di Porto al numero 0882.463053.

Come consiglio sui generis applicabile in presenza di tutte le zone a navigazione limitata posso dirti di collezionare quante più informazioni possibili proprio sui divieti. In fin dei conti una chiamata alla Capitaneria di Porto costa molto meno di una multa per aver ancorato nella rada sbagliata.

Isole Tremiti Ormeggio Posto barca

 

venti arrivano da tutti i Quadranti. Prima di decidere di effettuare la traversata ascolta sempre il bollettino meteo. Il lancio del bollettino inizia sul canale 16 con le parole SecuriteSecuriteSecurite seguito dai numeri dei canali VHF sui quali verrà poi trasmesso per dare la possibilità a tutti di sintonizzarsi sul canale che ricevono meglio.

Da non perdere:   Navigare in Adriatico in barca a vela – Rotta Nautica da Monopoli a Brindisi e porti dove ormeggiare

Le condizioni Meteo Marine sono volubili, dipende dal periodo e dai venti. Se vedi il Gargano coperto di nubi ci sarà buona possibilità di venti dal I Quadrante mentre se è molto chiaro attento allo Scirocco. Forti correnti ti mettono in guardia da tempo straordinariamente avverso. Controlla che la tua ancora regga grazie alla mia guida su Come Ormeggiare in Rada.

Usa Windy App per sapere quali condizioni ti aspettano e guarda il VIDEO per imparare ad utilizzarla al meglio QUI. Ricorda di Iscriverti al Canale YouTube di HiNelson!

Assolutamente necessario il Portolano e le carte della zona che dovranno essere sempre presenti a bordo. Esistono molte secche quindi oltre a Portolano e Carte il mio consiglio è di affidarsi ad un buon plotter cartografico. Il porto di S. Nicola è molto piccolo quindi assicurati telefonando che possa accoglierti senza problemi.

 

Isola San Nicola

S. Nicola è l’isola su cui vive tutta la popolazione delle Tremiti. Ha coste rocciose e molto alte e dispone di un unico porticciolo.

Il porticciolo di S. Nicola si trova sulla punta a Sud Ovest dell’isola. E’ costituito da due moletti di circa 70 metri di lunghezza. Per entrare in questo porto tieniti a dritta e abbastanza distante dal fanale che vedi sul molo. Attenzione agli aliscafi. E’ vietato il transito alle imbarcazioni da diporto dalle 8.30 alle 19.30. E’ altresì vietato il transito a tutti i natanti tra S. Domino e il Cretaccio. Sosta all’ancora proibita tra S. Nicola e S. Domino. Prima di arrivare informati molto bene.

Non offre nessun riparo dai venti e attenzione con il Libeccio. Le profondità vanno da 1 metro a 2 metri. Il canale VHF è il 16 ed i posti barca sono 8. Servizio carburante in fusti ma su richiesta.

Puoi però calare ancora in una qualunque rada a ridosso delle isole. Occhio però alla Zona!

 

Isola S. Domino: come ormeggiare

La più grande delle Tremiti. Le coste sono alte e frastagliate punteggiate da grotte, calette ed insenature notevoli.

Cala degli Schiavoni

Di fronte al Cretaccio, a Nord Ovest troviamo Cala degli Schiavoni. Vedrai un tratto di riva banchinato al quale potrai ormeggiare ma solamente nel periodo invernale. D’estate la banchina è riservata ai piccoli traghetti. I fondali vanno da 2 metri a 4 metri.

Troverete carburante, uno scalo di alaggio e rifornimento alimentare.

 

Isola Capraia

Isola completamente disabitata. Solo uno sparuto manipolo di capre selvatiche appare di tanto in tanto sulle sue coste rocciose. Possiede un faro e due bellissime cale che offrono ridosso da dai venti del II Quadrante.

 

Isola Pianosa

Questa isola si trova a circa 12 miglia a Nord Est delle Tremiti. E’ molto bassa e rocciosa. Attenzione in avvicinamento notturno. Potrai vedere le coste solo quando sarai vicino. Fai riferimento al suo faro a lampi bianchi. L’isola è nella Zona A, questo la rende inaccessibile.

 

Ecco cosa può esserti utile su questa rotta.

[ps_product_list id_product= 3095]

 

Al prossimo articolo dedicato a Rotta Nautica da Vieste a Trani!

 

Buon Vento e non dimenticare di di Iscriverti al Canale YouTube di HiNelson dove potrai scegliere video su manutenzione barca, tecnica e tecnologie! 

N.B. Disclaimer immagini. Alcune delle immagini presenti in questo articolo sono di proprietà dell’autore, altre sono create con Google Earth©, tutte le altre sono frutto di ricerche sul motore di ricerca Google con la spunta “contrassegnate per essere riutilizzate” in “diritti di utilizzo”. Se dovesse essere presente una foto coperta da diritti di autore avvisami subito QUI e provvederò a sostituire la foto immediatamente.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 5 / 5. Numero di recensioni 1

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Fabio Portesan
Fabio Portesan
Navigo nel Mediterraneo con la mia famiglia dal 2017. Fino al 2021 ho sperimentato il vivere in barca in tutte le stagioni accumulando un po' di esperienza marina. VideoMaker per passione e scrittore per necessità realizzo video di cultura marinara e manutenzione nautica dedicati ad un utilizzo più consapevole della barca ed alla salvaguardia dell'ambiente marino.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli
00:04:08

Come preparare la barca per la traversata Atlantica – Incontriamo Andrea e Camilla

Andrea e Camilla condividono con noi i segreti su...

Gaia Brojanigo e il suo cantiere navale a Milano.

Gaia Brojanigo ha un sorriso timido. Quando apre le...

Come scegliere il boccaglio per snorkeling e immersioni?

Che c’è di più bello che poter scoprire tutto...
Condividi