Guida alla patente nautica entro le 12 miglia dalla costa

La patente nautica entro le 12 miglia dalla costa è, di fatto, la patente nautica per eccellenza o persino per antonomasia. Indubbiamente nel nostro paese, per come sono le regole attuali, è possibile viaggiare e divertirsi parecchio anche senza patente nautica, viaggiando su barche con motori di potenza ridotta ed entro il limite delle 12 miglia. Ma per poter pilotare delle barche con dei propulsori più potenti, per poter fare delle vere crociere e per avere meno limiti, e per poter condurre una barca con maggiore sicurezza, è sicuramente un must fare l’esame per la patente nautica entro le 12 miglia. Ma cosa è possibile fare con una patente nautica entro le 12 miglia? Quali sono i suoi limiti, e come è possibile, eventualmente, passare a una licenza per la navigazione senza limiti, ovvero oltre le 12 miglia?

Cosa è possibile fare con la patente nautica entro le 12 miglia?

Come si è anticipato, la patente nautica per la navigazione entro le 12 miglia è la licenza “normale” per condurre una barca. Di fatto con questo documento è possibile pilotare qualsiasi natante o imbarcazione da diporto, nella versione a vela o nella versione a motore, entro le 12 miglia dalla costa.
C’è un’altra preziosa precisazione da fare: va detto che nessuno e niente vieta di condurre un’imbarcazione abilitata alla navigazione senza limiti con la sola patente nautica da 12 miglia: l’importante, per non andare incontro a delle sanzioni, sarà non superare fisicamente quel limite di distanza dalla costa.
Per completezza va ricordato che, a partire dal 2005, la patente nautica è obbligatoria anche per pilotare una moto d’acqua, a prescindere dalla potenza del motore e ovviamente dalla distanza dalla costa. Vale la pena sottolineare inoltre che la patente è un requisito obbligatorio per poter pilotare delle imbarcazioni per lo sci nautico.

Quali sono i limiti della patente nautica entro 12 miglia?

L’obiettivo di dare dei limiti alla patente nautica normale è ovvio: minore è la distanza dalla costa tenuta durante la navigazione, maggiore è la sicurezza, prima di tutto perché più veloci saranno i soccorsi in caso di necessità.
Detto questo, non ci sono limiti relativi alla potenza del motore: gli unici limiti sono infatti due, e nulla hanno a che fare con il propulsore. Il primo è quello che dà il nome alla patente stessa, e che indica la distanza massima dalla costa alla quale è possibile navigare; il secondo, invece, è implicito, e si riferisce alla lunghezza massima delle barche che è possibile condurre. Si parla infatti di una patente per pilotare dei natanti o delle imbarcazioni da diporto, ovvero scafi con una lunghezza inferiore ai 24 metri; per fare di più è necessario avere una patente nautica di categoria B, per il comando di navi da diporto.
La patente nautica va rinnovata ogni 10 anni a partire dalla data di rilascio. La validità scende a 5 anni nel momento in cui il titolare supera i 60 anni di età.

Da non perdere:   Boot Show Düsseldorf 2020. Barche a motore e barche a vela in bella mostra

12 miglia in chilometri

Chi si avvicina per la prima volta al mondo delle barche e che prende in considerazione l’ipotesi di effettuare l’esame per la patente della barca, si domanda solitamente prima di tutto una cosa: quante sono 12 miglia in chilometri? E fino a dove è effettivamente possibile navigare rispettando questo limite? Prima di tutto, è bene fare la conversione da miglia nautiche a chilometri, sapendo peraltro che il miglio nautico è diverso da quello terrestre. Si scoprirà così che 12 miglia nautiche corrispondono circa a 22 chilometri.
Detto questo, la distanza dalla costa si deve calcolare a partire da qualsiasi costa: quella del continente, certo, ma anche quella di un’isola che potremmo incontrare nel nostro itinerario. Ecco che allora, sfruttando le isole e le coste affioranti, è possibile effettuare interessanti crociere anche con la patente nautica entro le 12 miglia. Navigando lungo la costa è possibile arrivare praticamente ovunque nei nostri mari, puntando per esempio alla Grecia oppure, dall’altra, verso la Spagna. Ma va detto che è possibile anche raggiungere la Sardegna dalla costa toscana, raggiungendo la Corsica grazie agli “appoggi” di Gorgona e Capraia partendo da Livorno, o passando dall’Elba e da Pianosa se in partenza da Piombino.

Come ottenere la patente nautica senza limiti

E se dopo un po’ la patente normale ti andasse stretta? Nessun problema: questa patente “entry level” per la barca è infatti usata molte volte come step di passaggio verso la patente senza limiti, per pilotare delle barche oltre le 12 miglia dalla costa. Chi possiede già la patente tradizionale può infatti abbattere il limite di distanza dalla costa con un semplice esame di estensione, che prevede una prova di carteggio.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 4.6 / 5. Numero di recensioni 13

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- pubblicità -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli

La Storia della Foiling Week: L’Evento Che Ha Rivoluzionato la Vela

Dal 2014, la Foiling Week ha trasformato il mondo...

Affrontare il meteo avverso: strategie di navigazione per condizioni difficili

Come navigare in sicurezza quando il meteo è avverso?...

Manutenzione dell’attrezzatura e della canna da pesca: consigli e trucchetti

Come ogni appassionato di pesca con un minimo di...

Sostenibilità e gestione dell’energia a bordo: pannelli solari e generatori eolici

Non sono certamente pochi i dispositivi che richiedono elettricità...
Condividi