Navigare in Adriatico in barca a vela – Rotta Nautica da Vieste a Trani e i porti dove ormeggiare

Nello scorso articolo dedicato a Rotta alle Tremiti abbiamo visto quali sono i porti in cui è possibile ormeggiare la tua barca ma più specificatamente le rade, oltre alle loro particolarità e traversie. Oggi invece partiamo da  Vieste ed atterriamo al porto di Trani, un grazioso ma spazioso porto dove la storia la fa da padrona.

 

Vieste – Puglia

Per atterrare a Vieste fai riferimento alla Rotta Nautica da Termoli a Vieste.

Rotta Nautica Vieste Ormeggio Posto Barca

Uscendo da Vieste NON passare fra l’isoletta di Sant’Eufemia e la costa; il fondale in quel tratto è di soli 1/1,5mt. Quindi esci da Nord e comincia a virare per portarti sulla nostra rotta verso Sud. Appena oltre l’isola la profondità scende a 10 metri.

Come sempre una volta uscito dal porto rimani a debita distanza dalla costa. Abbiamo due scelte ora. La prima è tagliare il Golfo di Manfredonia puntare Trani per 165° e percorrere 37 miglia oppure fare una capatina verso Manfredonia che dal porto di Vieste dista solo 23 miglia. Ricordati le dotazioni di sicurezza ed ispezionale spesso.

 

Rotta nautica in Adriatico

Questo tratto di mare è denominato Golfo di Manfredonia. Va dalla Testa del Gargano, punto cospicuo riconoscibile per la sua caratteristica torre diroccata, fino a Barletta. Sappiamo già dalla scorso articolo che la costa nel Gargano è alta e rocciosa. Ma arrivati a Manfredonia la costa diventa bassa e paludosa. Attento quindi. Nei pressi dell’Isola di Campi occhio agli scogli ed alle secche. I venti predominanti a cui dover fare attenzione sono i venti dal II e III Quadrante con una particolare attenzione al Levante. Se uscendo da Vieste ti capita di vedere l’Isola Pelagosa alla tua sinistra aspettati Tramontana. Il Gargano coperto di nubi spesso indicano vento da Nord, Nord-Est. Nuvole sparse sul mare invece sono di Scirocco. Come spesso accade acque eccezionalmente alte in porto sono presagio di cattivo tempo.

Rotta nautica Vieste Trani

 

Scapoliamo la Testa del Gargano e, anche se ci spostiamo di poche miglia, troveremo che le condizioni Meteo Marine cambiano radicalmente rispetto al tratto di mare preso in esame precedentemente.

Usa Windy App per sapere quali condizioni ti aspettano e guarda il VIDEO per imparare ad utilizzarla al meglio QUI. Ricorda di Iscriverti al Canale YouTube di HiNelson!

Come sempre sii equipaggiato con le giuste dotazioni, tieni sempre a portata di mano la tua sacca stagna con tutti gli strumenti che ti servono in caso di abbandono della barca.

Non mi stancherò mai di ripeterlo… il Portolano e le carte della zona in cui state navigando devono essere sempre presenti, non affidatevi solo al Plotter. Prima di partire, avvisa la Marina o il Porto in cui hai intenzione di fermarti e stai sempre attento agli insabbiamenti che nei porti di piccole dimensioni sono frequenti.

 

Mattinata: ormeggio disponibile

Il primo porto che incontriamo è Mattinata. Un buon porto riparato da venti del I e IV Quadrante. Due moli foranei di cui uno banchinato in entrata a dritta. Di fronte a te vedrai i pontili per l’ormeggio delle imbarcazioni da diporto. Siamo a 2 km dal vicino centro abitato.

La traversia di Mattinata sono lo Scirocco ed il Libeccio. Il fondale va dai 2 metri ai 5 metri. 220 posti barca. Avvisa prima di entrare sul canale 16. Se la tua barca misura più di 10 metri di lunghezza è meglio scegliere il molo piuttosto che i pontili data la poca acqua per manovrare all’interno.

Non dispone di carburante. Se il motivo per cui ti sei fermato è il gasolio preparati ad una bella passeggiata con le tue taniche fino al paese. Qualche presa di corrente, una fontanella e qualche negozio/officina. Per la cambusa bisogna passeggiare come sopra.

 

Manfredonia: dove ormeggiare

La città dà il nome al golfo omonimo ed è circondata da vecchie mura. Il castello Angioino, e le torri bianche e rosse a NE sono ben visibili dal mare. Ha 4 approdi, il Porto Industriale, Marina Cala delle Sirene, Portovecchio e Marina del Gargano.

Manfredonia Porto Posto barca Ormeggio

Il porto industriale è in pratica un lungo pontile di 2,5 km che arriva fino al Porto Isola; normalmente in questo porto non attraccano imbarcazioni da diporto.

Nel Marina Cala delle Sirene si trova all’inizio del pontile di cui sopra, località Acqua di Cristo. Troverai due pontili galleggianti ed un molo in parte banchinato.  Il porto è aperto tutto l’anno e consta di circa 200 posti barca. I fondali sono variabili fino a 2.5 metri. Chiama sempre sul canale 6 prima di entrare e comunica il tuo pescaggio per ricevere istruzioni. Buon ridosso da Nord e NordOvest. Servizi essenziali, scivolo, scalo, riparazioni e cambusa.

Da non perdere:   5 Regole d'oro per Vivere in Barca in Sicurezza - Vivere in Barca HiNelson

Porto Vecchio e costituito da due moli a gomito di circa 900 metri ciascuno. Il mio consiglio è, a meno che non siate della zona, entrate solo di giorno. All’interno di questo porto ci sono innumerevoli corpi morti e gavitelli sparsi qua e là quindi fai attenzione all’avvicinamento in banchina. Anche qui comunica il tuo ingresso sul canale 16. I fondali vanno da 1 metro a 7 metri. La darsena destinata al diporto si chiama Cala Spuntone, in fondo a sinistra. 360 posti barca e buon ridosso da I e IV Quadrante. Servizi essenziali, distributore di carburante. Scivolo, 5 scali alaggio, 1 gru fissa e 2 mobili. Riparazioni varie.

Marina del Gargano è un nuovo Marina che offre circa 700 posti barca. Ottimo punto di partenza per esplorazioni Adriatiche! Entrando mantieni velocità massima di tre nodi e chiama VHF canale 74. Ti assegneranno un posto e ti guideranno al pontile corretto. I pontili a proposito sono 10 e tutti dotati di colonnine acqua/luce. Anche qui troverai riparo da venti da Nord, NordOvest.

Gasolio, Gru fino a 20t, Travel Lift, riparazioni, Wi-Fi, Servizi igienici e docce, Cambusa.

 

Margherita di Savoia

Questo porto è prettamente peschereccio. I fondali non permettono alle barche a vela l’entrata. Stiamo parlando di 0.50 metri fino ad un massimo di 1.50 metri. Anche l’avvicinamento con venti da Nord è particolarmente pericoloso. Se hai necessità di un approdo sicuro tieni il mare in poppa e scegli se tornare a Manfredonia oppure procedere fino a Barletta.

 

Barletta: ormeggiare nella darsena

Anche Barletta è un porto commerciale è quindi per poter attraccare alle banchine devi prima chiamare l’Autorità Marittima sul canale 16 o 11. Puoi però ormeggiare nella darsena antistante la Lega Navale.

Il porto è composto da un lungo braccio banchinato e da un molo foraneo. Non arrischiarti nella zona più meridionale del porto perchè l’acqua è veramente bassa. E’ un porto molto soggetto ad interrimento.

Servizi studiati per i pescherecci e non per il diporto. Qualche riparazione. Cambusa e carburante in città.

 

Arrivo a Trani – Puglia

Già da Barletta potrai avvistare il porto di Trani. Questo porto è uno dei più belli della costa. Scendi a mangiare la pizza locale e a fare la spesa al mercato del pesce che si tiene dalla parte opposta del porto rispetto alla Lega Navale.

Rotta Nautica Trani Ormeggio Posto Barca

 

E’ un porto costruito partendo da un riparo naturale. Entrando rimani a sinistra per evitare bassi fondali. All’interno il porto è completamente banchinato e dispone di alcuni pontili galleggianti gestiti da Comune e da Lega Navale.

Occhio ad entrare con il Grecale. Una volta all’interno sarai protetto particolarmente da Libeccio, ma offre un buon ridosso per molti venti. Chiama sempre sul canale 16 per farti assegnare un posto dato che i fondali vanno da 1,20 metri a 4,5 metri.

Trani Porto Ormeggio Posto Barca

 

600 posti barca e rifornimento carburante, acqua e luce, servizi e docce, riparazioni. Il paese è a 50 metri dai pontili. Vale ben la pena di una passeggiata. Tanta tanta storia. Veramente eccezionale.

 

Ecco cosa può esserti utile su questa rotta.

[ps_product_list id_product= 126]

 

Troverai questo e molti altri articoli di navigazione, manutenzione, installazione e barche nel Blog di Hinelson!

Controlla anche la nostra categoria Portolano  e trova il pilot book giusto per la tua zona

Nel prossimo articolo procederemo con la nostra navigazione sulla rotta Trani– Monopoli.

Buon Vento e non dimenticare di di Iscriverti al Canale YouTube di HiNelson dove potrai scegliere video su manutenzione barca, tecnica e tecnologie! 

N.B. Disclaimer immagini. Alcune delle immagini presenti in questo articolo sono di proprietà dell’autore, altre sono create con Google Earth©, tutte le altre sono frutto di ricerche sul motore di ricerca Google con la spunta “contrassegnate per essere riutilizzate” in “diritti di utilizzo”. Se dovesse essere presente una foto coperta da diritti di autore avvisami subito QUI e provvederò a sostituire la foto immediatamente.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 1 / 5. Numero di recensioni 1

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Fabio Portesan
Fabio Portesan
Navigo nel Mediterraneo con la mia famiglia dal 2017. Fino al 2021 ho sperimentato il vivere in barca in tutte le stagioni accumulando un po' di esperienza marina. VideoMaker per passione e scrittore per necessità realizzo video di cultura marinara e manutenzione nautica dedicati ad un utilizzo più consapevole della barca ed alla salvaguardia dell'ambiente marino.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.
Ultimi articoli

Sci nautico: guida per principianti per imparare a cavalcare le onde

Oggi torniamo a parlare di una disciplina sportiva sinonimo...

Scarpe da barca: i migliori brand

Quali sono le migliori scarpe da barca? O meglio:...

Nicolò e la barca di Simone Bianchetti in viaggio verso la Sicilia

Nicolò è giovane, è nato e cresciuto a Cervia...

Tutto sui gavitelli: guida all’uso e alla scelta

Chi ha solcato diversi mari sa molto bene che...
Condividi