Le varie tipologie di ami da pesca

Come scegliere tra le varie tipologie di ami da pesca? Il pescatore esperto lo sa molto bene: la tecnica conta tantissimo, lo spot scelto è fondamentale, ma tanto è da ricondurre anche all’attrezzatura da pesca, che deve essere di volta in volta azzeccata per quel preciso contesto e per quella preda. Per questo motivo oggi vogliamo dedicare un po’ di spazio alla distinzione delle varie tipologie di ami da pesca, partendo dal presupposto che questo elemento tutto sommato semplice può essere realizzato in vari modi, tenendo in considerazione le varie tecniche e prede.

Quali sono le principali tipologie di ami da pesca presenti in commercio? Vediamole!

Le caratteristiche degli ami da pesca

Qualche settimana fa abbiamo dedicato un articolo alla scelta dell’amo da pesca. In quel primo pezzo abbiamo di fatto fornito un’introduzione generale a questo accessorio, presentando sinteticamente gli aspetti da prendere in considerazione prima di acquistare questo o quell’altro amo. Come sappiamo gli ami da pesca sono composti da diverse parti, o meglio, sappiamo che le parti che lo compongono possono essere indicate con nomi ben precisi.

Abbiamo l’estremità superiore, chiamata attacco, che è connessa direttamente alla nostra canna da pesca attraverso il filo, e da lì inizia il gambo, ovvero la parte verticale che ci connette all’amo vero e proprio, ovvero alla curvatura, al termine della quale troviamo la punta. Questa può essere completata da un ardiglione, una punta secondaria più o meno marcata che ha lo scopo di impedire lo sfilamento dell’amo. A partire da questa struttura, tra un amo e l’altro ci possono essere tantissime differenze: ci può essere o meno la paletta, ci può essere o meno l’occhiello, il gambo può essere lungo o corto, e via dicendo, fino ad arrivare alla distinzione tra ami autoferranti e non autoferranti.

Detto questo, riassunte le varie parti e caratteristiche degli ami, va detto che esistono dei modelli abbastanza canonici da prendere come riferimento: vediamo quindi le principali tipologie di ami da pesca!

[ps_product_list id_product=17547,17551,17926]

Le tipologie di ami da pesca

Vediamo quali sono le principali tipologie di ami da pesca presenti in commercio, partendo dalla forma più semplice e classica.

  • Amo Aberdeen: partiamo con il classico amo a gambo lungo, tendenzialmente sottile, la cui forma complessiva ricorda in modo abbastanza diretto una J. La curvatura dell’amo Aberdeen è regolare, bella rotonda. Esistono sia degli ami Aberdeen provvisti di paletta, sia degli ami Aberdeen provvisti di occhiello. Vista la forma si usa tendenzialmente per la pesca con verme, dal coreano al bibi; ottimo anche per cannolicchi e filetti di pesce.
  • Amo Limerick: altro grande classico è l’amo Limerick. Non serve essere degli esperti per capire che la differenza principale con l’amo Aberdeen si trova a livello della curvatura. Qui non abbiamo più una forma netta a J, la curvatura è meno tonda, meno regolare, assumendo invece un andamento parabolico. In linea di massima l’amo Limerick è più corto dell’Aberdeen (esistono modelli corto o medi), e come nel primo caso possono esserci sia attacchi a paletta, sia attacchi a occhiello. L’amo Limerick è la scelta tipica quando si parla di esche come il paguro, come la fasolara, come il granchio o come la cozza, e quindi di esche abbastanza grandi.
  • O’shaughnessy: a livello di forma potrebbe ricordare abbastanza da vicino il precedente Limerick: la curvatura è infatti simile. A differenza di quello, però, l’amo O’shaughnessy presenta tendenzialmente un gambo lungo, nonché un attacco esclusivamente a occhiello. Si comporta bene con anellidi e pesci, sia interi che a filetti.
  • Beack: gli ami beack si distinguono abbastanza nettamente dagli altri per il caratteristico sviluppo finale a becco d’aquila: qui la punta infatti è curvata verso l’interno. Gli ami beak sono destinati alla cattura di prede piuttosto grosse, e sono pensati per le esche vive, per tranci e per granchi. Chi pesca a traina tendenzialmente conta gli ami beack nella propria attrezzatura da pesca.
  • Live Bait: ecco un amo molto simile al beack, con una pancia però più larga. Molto resistente, trova il suo utilizzo naturale con le esche vive.
  • Circle: uno degli ami più utilizzati in mare, in base alle sue dimensioni, l’amo circle viene impiegato dalla pesca a bolentino costiero per passare a quello di profondità fino ad arrivare al drifting al rè dei mari, il tonno rosso. Questo amo lo si trova in commercio con un attacco ad occhiello spesso corredato anche da una girella, rientra tra le tipologie di ami autoferranti ed ha un forma simile all’amo beak, ovvero una punta a becco d’aquila molto allungata posta su di una curvatura piuttosto accentuata, tale da favorirne il posizionamento laterale alla bocca dei pesci.
Da non perdere:   I fattori da considerare per la scelta dell'ancora

ami da pesca

Per non perdere gli ami

Nessuno vuole perdere un amo, che questo resti impigliato in un pesce in fuga o che questo semplicemente finisca per affondare in acqua. Per tanti motivi: per non ferire inutilmente un pesce, per non inquinare, per non perdere soldi e via dicendo. Ma come fare quindi per “salvare” i ganci da pesca? Prima di tutto è bene fare dei nodi resistenti. In secondo luogo, è necessario usare sempre ami di qualità e in buone condizioni. Un amo usato e vecchio si rompe più facilmente di un amo nuovo, per via della perdita di rivestimento esterno, per la dissoluzione e via dicendo: in linea generale, l’acqua salata tende a usurare i metalli più velocemente di quanto fa invece l’acqua dolce.

 

La tua attrezzatura per pescare, online

Sei alla ricerca della migliore attrezzatura per la pesca online? Nel nostro e-commerce di articoli per la nautica è presente una ricca sezione, in continua espansione, dedicata a tutto il necessario per pescare in barca e non solo: canne da pesca, mulinelli, fili, esche, minuterie, borse da pesca e persino belly boat per pescare in libertà in acqua dolce. Ti aspettiamo nel nostro store online per trovare le migliori e più innovative attrezzature da pesca, sempre con prezzi molto interessanti!

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Numero di recensioni 0

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- pubblicità -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli

Affrontare il meteo avverso: strategie di navigazione per condizioni difficili

Come navigare in sicurezza quando il meteo è avverso?...

Manutenzione dell’attrezzatura e della canna da pesca: consigli e trucchetti

Come ogni appassionato di pesca con un minimo di...

Sostenibilità e gestione dell’energia a bordo: pannelli solari e generatori eolici

Non sono certamente pochi i dispositivi che richiedono elettricità...

Maelle Frascari. La velocità nella vela è una questione di sensibilità.

Maëlle Frascari è una giovane velista. Tutti noi la...
Condividi