Il giubbotto autogonfiabile: a norma di legge, ma anche comodo

Non ci sono dubbi: potendo scegliere, il diportista spenderebbe in altri modi i propri soldi del budget dedicato agli accessori per la nautica. Forse vorrebbe mettere i soldi in un motore fuoribordo nuovo, forse in un tender, o magari in una ghiacciaia portatile nuova per la barca. Ma si sa, ci sono spese che non possono essere né evitate né posticipate: parliamo ovviamente di quelle relative alle dotazioni di sicurezza per la barca. Ecco che allora i diportisti devono spendere soldi per una lunga serie di accessori per la sicurezza, dalla zattera di salvataggio ai salvagenti, passando per boette luminose, revisioni periodiche e via dicendo. Nel momento in cui si spendono dei soldi per la sicurezza, però, vale sicuramente la pena spenderli bene: nel caso del giubbotto di salvataggio questo significa acquistare un giubbotto pratico, resistente, semplice da usare e affidabile. E chi si è messo alla ricerca di dispositivi di questo tipo, leggendo magari le tantissime recensioni online, sa che non è facilissimo incontrare degli accessori capaci di garantire ognuna di queste caratteristiche. Per questo oggi vogliamo presentarti un salvagente autogonfiabile capace davvero di assicurare praticità, resistenza, semplicità di utilizzo e affidabilità, oltre a un alto livello di leggerezza e di vestibilità.

Il giubbotto di salvataggio, al di là dell’obbligo

Lo sappiamo tutti: il giubbotto salvagente diventa obbligatorio per tutte le unità di diporto che navigano oltre i 300 metri dalla costa. Nello specifico, la regola del Codice Nautico prevede che a bordo ci siano giubbotti sufficienti per tutti i passeggeri. E come sappiamo di giubbotti ce ne sono di diversi tipi, con differenti livelli di galleggiabilità, di ingombro, di peso, di praticità e ovviamente di comodità. Sbaglia chi pensa che, trattandosi di un obbligo, la scelta giusta sia quella di comprare il più basilare e il più economico dei dispositivi, per non rischiare multe a fronte della spesa minore. Questo perché un giubbotto di dubbia qualità mette a rischio la salute del diportista come di tutti i suoi passeggeri; perché un giubbotto scomodo non verrà indossato che all’ultimissimo momento; perché un giubbotto ingombrante sarà spesso infilato in luoghi difficili da raggiungere in caso di emergenza, e via dicendo. Quando si tratta di dispositivi di sicurezza come i giubbotti di salvataggio è quindi molto meglio non risparmiare sulla qualità, per avere a bordo prodotti sui quali fare davvero affidamento: una volta lontani dalla costa, non esistono minacce da prendere alla leggera. Non stupisce il fatto che, per le imbarcazioni di nuova immatricolazione, sia stato introdotto l’obbligo di avere a bordo non dei giubbotti qualsiasi, quanto invece dei giubbotti autogonfiabili! Da tutti questi presupposti, in collaborazione con Plastimo, Reef ha messo a punti un giubbotto autogonfiabile che spicca per affidabilità e comfort. Ti presentiamo Plastimo!

Da non perdere:   Radio di bordo: l'ipotesi VHF black box

Il giubbotto autogonfiabile 165N Pilot – Plastimo

Di certo già il fatto di vantare una partnership con Plastimo la dice lunga sulla qualità dei prodotti marchiati Reef. Il giubbotto salvagente autogonfiante automatico 165N Pilot – Plastimo è stato pensato fin dall’inizio per essere in linea con i più alti standard di qualità, e allo stesso tempo per essere resistente, ergonomico, comodo e facile da indossare. L’obiettivo è quello di dare al diportista la sicurezza di poter indossare in ogni momento il proprio giubbotto autogonfiabile, senza ridurre in nessun modo il livello di comfort. E sì, a questo livello i dettagli qualitativi fanno davvero la differenza. Pilot presenta una cintura di sicurezza facilmente regolabile, una bomboletta di CO2 per l’attivazione facilissima da sostituire, un fischietto incluso per segnalare la posizione ai soccorsi e rifiniture perfette, per durare a lungo senza rinunciare all’estetica.

Sui vantaggi di un giubbotto autogonfiabile rispetto ai modelli classici non ci sono davvero dubbi, a partire dalla confortevole indossabilità in navigazione e dall’assenza di ingombro. Qui si parla inoltre di un giubbotto a gonfiaggio automatico che può essere riutilizzato all’infinito: basta di fatto sostituire la bomboletta di gonfiaggio per avere un giubbotto salvagente come nuovo.

Plastimo choosed by Hinelson

Il giubbotto salvagente a gonfiaggio automatico 165N Pilot – Plastimo è un dispositivo di sicurezza per la barca di grande valore e di alta qualità: per questo noi di HiNelson – che abbiamo visto passare fiumi di giubbotti di salvataggio tra le nostre mani, e che abbiamo indossato e utilizzato i più diversi modelli – abbiamo deciso di puntare su di lui. Sarai al sicuro, senza quasi accorgerti di indossarlo!

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 5 / 5. Numero di recensioni 2

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli
00:04:08

Come preparare la barca per la traversata Atlantica – Incontriamo Andrea e Camilla

Andrea e Camilla condividono con noi i segreti su...

Gaia Brojanigo e il suo cantiere navale a Milano.

Gaia Brojanigo ha un sorriso timido. Quando apre le...

Come scegliere il boccaglio per snorkeling e immersioni?

Che c’è di più bello che poter scoprire tutto...
Condividi