Come scegliere il tavolo per la barca

Come scegliere il tavolo per la barca? Arredare alla perfezione una barca vuol dire disporre del massimo comfort disponibile, senza però allo stesso tempo andare a creare ingombri eccessivi, che potrebbero ridurre troppo lo spazio a bordo o rendere persino poco sicuro al barca. Di certo avere un piano da adibire a tavolo, soprattutto per i pasti a bordo, è però un’esigenza molto diffusa, soprattutto per chi usa la barca per effettuare delle crociere su più giorni. All’interno del catalogo del nostro e-commerce di accessori nautici non mancano certo le tipologie di tavolo per la barca, per permettere davvero a tutti di portare a bordo un piano su cui mangiare, fare un aperitivo, fare una partita a carte o guardare comodamente le carte nautiche. Ma come scegliere il più adatto tra i tavoli per barca? Oggi vedremo quali sono le principali tipologie disponibili, così da aiutare i diportisti nella scelta del piano più adatto alla propria imbarcazione.

Le tipologie di tavolo per la barca

Partiamo da una prima suddivisione tra le diverse tipologie di tavolo per barca. Essenzialmente, è possibile dividere tutti questi prodotti in tre grandi gruppi. Ci sono i tavoli pieghevoli, ovvero dei piani che non presentano alcun elemento di connessione con l’imbarcazione, che quindi sono perfettamente portatili e spostabili. Ci sono i tavoli abbattibili, da installare in un certo punto della barca e da “montare” solo al momento del bisogno, per ridurre l’ingombro. Infine ci sono i tavoli fissi, che possono essere del tutto fissi, oppure con un solo elemento fisso, eventualmente telescopico. Vediamo come effettuare la scelta perfetta.

I modelli pieghevoli

Tutti abbiamo in mente dei modelli di tavolo pieghevole per barca. Si tratta infatti di semplici piani, più o meno grandi, che presentano delle gambe che possono essere comodamente “compattate” e ripiegate sotto il tavolo stesso, così da poter riporre il tavolo quando non utilizzato praticamente ovunque. Esistono tavoli ripiegabili per barche di diverse forme e dimensioni, nonché di differenti materiali. Ecco allora che è possibile scegliere dei piccoli tavoli quadrati, pensati tendenzialmente per 2 persone, o tavoli più grandi e rettangolari, pensati per 4 o 6 persone. Esistono tavoli pieghevoli con struttura in alluminio e ripiani in materiale plastico, nonché i più eleganti tavoli pieghevoli in teak, perfetti per chi presenta una coperta dello stesso materiale.

I tavoli abbattibili per barca

Passiamo a una seconda tipologia per tavoli per barca. Si tratta di tavoli non più portatili, e quindi installati in maniera permanente sulla barca, i quali però permettono comunque di ridurre l’ingombro quando non utilizzati. I tavoli abbattibili prevedono l’installazione si una parete verticale di braccia di supporto a loro volta abbattibili, sui quali potrà essere installato il piano in legno, in alluminio o in altri materiali. Esistono va detto anche dei modelli abbattibili con supporti scorrevoli, oppure a slitta, che permettono quindi di distanziare il tavolo dalla parete di installazione.

I tavoli fissi

Arriviamo infine ai tavoli fissi, e quindi installati in modo permanente alla coperta della barca. Ci sono in questo gruppo sia i tavoli completamente fissi, che restano sempre uguali e immobili, sia i tavoli poggiati su apposite gambe telescopiche, che rappresentano quindi l’unico elemento realmente fisso. Con queste gambe allungabili è possibile variare l’altezza del tavolo o ridurre quasi del tutto l’ingombro togliendo il piano e abbassando al minimo la gamba. I meccanismi di discesa e di salita del supporto cambiando di modello in modello, con supporti a gas, supporti forniti di motorini elettrici e via dicendo. Di certo, per le barche più piccole, dove è sempre bene non avere elementi fissi sulle vie di passaggio, il tavolo per barca pieghevole o abbattibile resta tendenzialmente l’opzione migliore. I tavoli scomponibili per base fissa devono invece essere posizionati perfettamente, sapendo che i supporti non potranno essere mossi.

Considerazioni finali su come scegliere il tavolo per la barca

Come si è visto, esiste per ognuno la soluzione ideale quanto a tavoli per barca. Nella scelta è necessario pensare anche all’utilizzo che si farà di questi piani d’arredo. Si vorrà utilizzare il tavolo anche durante il movimento? In tal caso, quale sarà la velocità di crociera, e quale sarà la stabilità richiesta al tavolo? Barca a vela e barche a motore, ovviamente, avranno in questi casi delle esigenze molto diverse. Alcuni supporti per tavoli fissi ma scomponibili sono dotati di sistemi di assorbimento delle vibrazioni e degli urti, mentre altri sono a tutti gli effetti “fermi”, rimbalzando quindi sul piano del tavolo ogni movimento sussultorio della barca.
Come utilizzerai davvero quel tavolo? Quando, quanto, e con quante persone? Pensaci, e poi scegli il tavolo perfetto per la tua barca!

Da non perdere:   Le emozioni del Vendée Globe 2020

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Numero di recensioni 0

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli
00:04:08

Come preparare la barca per la traversata Atlantica – Incontriamo Andrea e Camilla

Andrea e Camilla condividono con noi i segreti su...

Gaia Brojanigo e il suo cantiere navale a Milano.

Gaia Brojanigo ha un sorriso timido. Quando apre le...

Come scegliere il boccaglio per snorkeling e immersioni?

Che c’è di più bello che poter scoprire tutto...
Condividi