Scadenza o smarrimento della patente nautica: tutto quello che devi sapere

Il nostro calendario pullula di scadenze da non dimenticare: la revisione dell’automobile, il tagliando, il pagamento dell’affitto, il rinnovo dell’assicurazione auto, l’invio del Modello redditi, il versamento Irpef, il versamento dell’IMU, il pagamento della TARI, il rinnovo della patente di guida… e queste sono solamente le principali! I diportisti, dal canto loro, raddoppiano, con tante altre scadenze da ricordare. Chi possiede una barca, infatti, deve ricordarsi altre date importanti: le date di scadenza dei razzi, le revisioni delle zattere di salvataggio e, ovviamente, il rinnovo della patente nautica. Ma qual è la durata della patente nautica? Cosa bisogna fare per il rinnovo della patente nautica scaduta? Quali documenti sono necessari per questa operazione? E ancora, cosa bisogna fare in caso di smarrimento o di furto della licenza? E in caso di cambio di residenza, è obbligatorio comunicarlo alla capitaneria? E cosa può succedere a chi viene beccato a navigare con la patente nautica scaduta? In questo lungo articolo risponderemo a queste e a tante altre domande relative al rinnovo della patente nautica. Buona lettura!

L’obbligo della patente nautica: un breve riassunto

Prima di inoltrarci nello studio delle date e delle procedure per il rinnovo della patente nautica, è il caso di fare un veloce riassunto sull’obbligo della licenza: in quali casi la patente nautica è obbligatoria? Questo è un argomento su cui ci ritroviamo a tornare piuttosto spesso, in quanto i criteri da tenere a mente per capire dove inizia l’obbligo di possesso licenza sono davvero parecchi e diversi tra loro. In alcuni casi specifici, infatti, è possibile pilotare un’unità da diporto per tutta la vita senza l’obbligo di seguire nessun corso in una scuola nautica, e senza dover sostenere nessun esame teorico o pratico.

Come sottolinea il Codice della Nautica, la patente è obbligatoria prima di tutto per la navigazione oltre le 6 miglia dalla costa. Questo significa che, a prescindere dalla grandezza della barca e dalla potenza dell’eventuale motore, chiunque si trovi a navigare oltre le 6 miglia dalla costa deve obbligatoriamente essere dotato di una patente nautica valida – e quindi non scaduta né sospesa. Un altro criterio da tenere a mente per capire quando serve la patente nautica è quello relativo alla lunghezza della barca. Questo criterio, di fatto, per la sua ampiezza ‘scompare’ dietro agli altri, ma va comunque ricordato: la patente nautica è obbligatoria per pilotare qualsiasi barca al di sopra dei 24 metri di lunghezza, sia nel caso di imbarcazioni a motore che nel caso di barche a vela. Fin qui, dunque, sappiamo che è possibile navigare senza patente nautica entro le 6 miglia con natanti al di sotto dei 24 metri di lunghezza.

A fare da spartiacque tra chi è obbligato ad avere la licenza nautica e chi invece non lo è affatto arriva però il terzo criterio, quello relativo alla motorizzazione. In estrema sintesi, è obbligatorio essere provvisti della patente nautica per pilotare unità con motori superiori a 2.000 cm3 se diesel, con motori superiori a 1.300 cm3 se a carburazione a quattro tempi, con motori superiori a 1.000 cm3 se a iniezione diretta, con motori superiori a 750 cm3 se fuoribordo. La patente nautica è in ogni caso obbligatoria per pilotare qualsiasi unità con motore fuoribordo o entrobordo superiore a 40,8 cavalli o 30 kW.

La licenza, inoltre, è richiesta sempre per la guida delle moto d’acqua, a prescindere dal loro motore e dalla distanza dalla costa, nonché per pilotare una barca durante l’attività di sci nautico. Come si può osservare, dunque, la patente nautica è obbligatoria nella grande maggior parte dei casi, e anche il rinnovo della licenza, dunque, è dovuto praticamente per tutti i lupi di mare – e di lago. Veniamo, dunque, alla prima delle domande che abbiamo anticipato: qual è la durata della patente nautica?

La durata della patente nautica e sanzioni per chi naviga con la licenza scaduta

rinnovo patente nautica

Prima di indicare la durata della patente nautica e quindi la frequenza dei rinnovi, è il caso di ricordare brevemente le multe salate per chi, nella maggior parte dei casi per distrazione e dimenticanza, si trova suo malgrado a navigare con una licenza scaduta. Ebbene, chi si trova magari a partire per una vacanza in barca insieme alla famiglia senza aver pensato al rinnovo della patente nautica scaduta va incontro a una sanzione pecuniaria che va dai 207 ai 1.033 euro. Una multa, quindi, che può essere molto salata, che va accompagnata ovviamente allo stop immediato della navigazione, che potrà riprendere solo a richiesta di rinnovo della patente nautica avvenuto. Le tempistiche, però, non sono proprio brevissime, come vedremo dopo. Per questo motivo è dunque il caso di agire sempre per tempo, così da non rischiare né stop né multe.

Le sanzioni, va sottolineato, sono molto più severe per chi circola non con un patente nautica scaduta, quanto invece con una licenza revocata o magari non rinnovata per la mancanza dei necessari requisiti fisici, mentali o morali: in questi casi le sanzioni possono superare gli 8.000 euro.

Partendo dal presupposto per il quale, per i motivi di cui sopra, è sempre meglio prendersi per tempo e non arrivare alle ultime settimane, possiamo dunque ricordare che la durata della patente nautica è di 10 anni per tutti i diportisti al di sotto dei 60 anni. Il rinnovo della patente nautica, dunque, ha cadenza decennale, proprio come succede per la patente di guida. Compiuti i 60 anni, invece, la durata della patente della barca tra un rinnovo e l’altro è di soli 5 anni. In ogni caso, per ricordare a tutti la scadenza della validità, questa è riportata sulla patente stessa.

La durata della patente nautica di categoria C – quella che abilita dunque alla sola direzione nautica, la quale può essere fatta con la presenza di una persona maggiorenne a bordo – è tendenzialmente minore, e viene stabilita in sede di rilascio dalla stessa Commissione medica legale.

Abbiamo dunque visto la durata della patente nautica: possiamo dunque passare allo studio delle pratiche per il suo rinnovo.

La patente nautica scaduta 2021 e il Covid-19

rinnovo patente nautica 2021 covid

Un caso particolare è il rinnovo della patente nautica nel 2021. Come sappiamo, infatti, a causa dell’emergenza sanitaria il governo ha predisposto tutta una serie di norme speciali e temporanee per evitare di creare assembramenti o movimenti superflui sul territorio nazionale. Il problema è che il corpus di regole temporanee è talmente ampio da generare non pochi dubbi. Uno tra questi è per l’appunto quello all’obbligo di rinnovo della patente nautica scaduta. Da un certo punto di vista si potrebbe presumere che anche il rinnovo della patente della barca nel 2021 sia stato prorogato a causa dell’emergenza sanitaria, partendo dal presupposto che con il Decreto Legge 14 gennaio 2021 si è provveduto a prolungare lo stato di emergenza fino al 30 aprile, termine che probabilmente, purtroppo, verrà prorogato ulteriormente. Con questo provvedimento, di fatto, slittano in avanti di 90 giorni tutti i termini. Un esempio? Un documento con scadenza al 30 aprile 2021 dovrebbe scadere ora effettivamente il 29 giugno 2021.
Il problema però sorge nel momento in cui non è stato modificato l’articolo 104 del decreto Legge 18/2020, relativo in particolare ai documenti di identità, che quindi a partire dal 30 aprile 2021 non dovrebbero più conoscere proroghe. Tutte le patenti nautiche che scadono prima dei 30 aprile, quindi, vanno rinnovate entro la fine del mese, senza la possibilità di usufruire della proroga.

Da non perdere:   Internet in barca satellitare e 4g

Patente nautica costo e documenti necessari

Quando si appresta la scadenza della patente nautica è necessario informarsi sulle modalità del rinnovo, per non rischiare di arrivare lunghi a causa della propria disorganizzazione. Per prima cosa, dunque, bisogna riunire tutti i documenti per il rinnovo della patente nautica, ovvero:

– Il certificato medico, il quale deve essere rilasciato da una struttura sanitaria della ASL che vanta le necessarie funzioni medico-legali. È da dimenticare, dunque, il certificato medico emesso dal medico di famiglia, il quale in questi casi non ha alcuna validità;
– Il bollo da 16 euro, che deve accompagnare il certificato medico di cui sopra;
– La fotocopia della tessera sanitaria;
– La fotocopia di un documento di riconoscimento valido (come carta di identità o passaporto);
– La patente nautica scaduta o comunque da rinnovare;
– Due fototessere, le quali sono però necessarie solo per il rinnovo delle patenti nautiche emesse prima del 1997, e quindi per le patenti a ‘libretto’.

Chi ha già compiuto 60 anni prima della data del rinnovo deve anche presentare un apposito certificato medico rilasciato dall’ASL attestante la ‘sensibilità al contrasto spaziale’.

Questi sono i documenti necessari per il rinnovo della patente nautica. Conti alla mano, il costo per il rinnovo è di circa 55 – 65 euro. È infatti necessario il pagamento di 2 bolli da 16 euro (uno per la richiesta di rinnovo e l’altro da allegare al certificato medico) al quale si somma il pagamento per l’emissione del certificato medico, cifra che varia di caso in caso ma che, in generale, si aggira tra i 20 e i 30 euro.

Qual è la procedura da seguire per un rinnovo veloce e senza inghippi?

Rinnovo patente nautica: la procedura da seguire

documenti per il rinnovo della patente nautica

Anticipiamo fin da subito che la procedura da seguire per il rinnovo della patente nautica non è per nulla difficile, ma ha i suoi tempi, ed è proprio per questo che le pratiche vanno iniziate per tempo. Il rinnovo della patente nautica avviene attraverso la presentazione della relativa richiesta alla Guardia Costiera: è possibile farlo rivolgendosi a delle agenzie per il disbrigo di pratiche (spendendo un po’ di più) oppure, se si è disposti a investire un po’ del proprio tempo, è possibile arrangiarsi, recandosi di persona alla capitaneria di riferimento o mandando tutto i documenti necessari per il rinnovo della licenza nautica per posta.

Chi decide di fare da sé deve in primo luogo prenotare ed effettuare la visita medica, e quindi compilare il modulo per il rinnovo patente nautica – che si trova online sul sito ufficiale della Guarda Costiera. Il documento va scaricato, compilato e accompagnato da un bollo da 16 euro. Il modulo per il rinnovo della patente nautica va allegato al certificato medico rilasciato dall’ufficiale sanitario e a un secondo bollo da 16 euro e, insieme a tutti i documenti ricordati sopra, va consegnato alla Capitaneria di appartenenza in busta chiusa. L’ufficio marittimo di conseguenza consegnerà l’attestato della richiesta di rinnovo, il quale può fungere da patente provvisoria.
L’autorità marittima è obbligata per legge a completare le pratiche per il rinnovo patente entro e non oltre i 30 giorni dalla richiesta: in caso contrario, sarà la stessa capitaneria di porto a dover rispondere del ritardo.

Furto o smarrimento della patente nautica

Come ogni altro documento, anche la patente nautica, oltre a scadere, può anche risultare smarrita, rubata o danneggiata. In questi casi, per non incappare in sanzioni pecuniarie importanti, è importante provvedere alla tempestiva sostituzione del documento. In caso di furto o di smarrimento, la prima mossa da fare è quella di denunciare il fatto, recandosi presso un Ufficio di Pubblica Sicurezza – come per esempio la caserma dei carabinieri della propria città. Fatto questo, in possesso della denuncia di furto o di smarrimento della patente nautica, si potrà presentare alla Capitaneria di Porto di riferimento la domanda di sostituzione della licenza. I documenti necessari da presentare, in questo caso, sono una copia della denuncia, due foto-tessere, una copia del documento di identità, il certificato medico in bollo e una dichiarazione sostitutiva di certificazione dei requisiti morali, ai quali va accompagnata la ricevuta del pagamento per i diritti di navigazione (25 euro di versamento sul conto corrente 9001). Anche in questo caso, la capitaneria di porto consegnerà una fotocopia della richiesta valevole come patente nautica provvisoria, in attesa della consegna del documento.

Cambio residenza e patente nautica: cosa bisogna fare

Cosa bisogna fare per la patente nautica in caso di cambio di residenza? Ebbene, va detto che, di per sé, non ci risultano delle sanzioni esplicite per le persone che navigano con una patente nautica riportante un indirizzo di residenza ormai cambiato. Tutte le capitanerie, però, consigliano in ogni caso di effettuare il cambio di residenza sulla patente nautica, per evitare eventuali problemi durante i controlli. Chi vuole essere rispettoso delle regole e non vuole in alcun modo ritrovarsi a discutere durante una vacanza in barca, dunque, dovrebbe cambiare la residenza sulla propria licenza per tempo, senza aspettare il rinnovo della patente della barca.

Per cambiare la residenza sulla patente nautica è sufficiente comunicare il trasferimento all’Ufficio marittimo di riferimento – ovvero, tipicamente, alla capitaneria che ha rilasciato la licenza nautica. É possibile effettuare questa comunicazione dal vivo, recandosi di persona presso l’Ufficio marittimo, oppure per mezzo postale, attraverso una lettera raccomandata. Sarà lo stesso ufficio, nei giorni successivi, a inviare al richiedente l’apposito talloncino da applicare sulla patente: su questo adesivo, oltre al nuovo indirizzo di residenza, sarà presente il numero distintivo della licenza nautica, accompagnato dalla firma del funzionario che ha effettuato la modifica sul Registro delle Patenti.
Il costo del cambio di residenza sulla patente nautica è minore rispetto a quello del rinnovo: sarà infatti sufficiente sborsare i 16 euro per il bollo .

Bene, ora sai tutto quello che devi fare per il rinnovo della patente nautica, per la sostituzione della licenza in caso di furto o di smarrimento e infine, per il cambio di residenza. Non ti resta che tenere sempre la tua licenza al sicuro e segnarti in agenda la prossima scadenza del documento: seguendo le linee guida di questo articolo il rinnovo della tua patente nautica sarà facile e veloce!

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 4.2 / 5. Numero di recensioni 23

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.
  1. Avevo una patente nautica ,ma da venti anni non la uso più avendo venduto la barca,L ho anche persa in un trasloco.
    Vorrei sapere se posso riottenerla? Ovviamente senza dover rifare gli esami
    Ho una patente entro le 20 miglia fatta nel 1974

  2. Buongiorno e grazie della ottima spiegazione.
    La mia patente nautica è scaduta il 06/06/2020, entro quando va fatto il rinnovo considerando l’emergenza Covid?
    Grazie infinite.

  3. Regione Veneto, rinnovo patente. Per il Certificato della ASL che vanta le necessarie funzioni medico-legali, ho pagato il Ticket di 55,00 € due marche da Bollo da € 16,00 (Una per il certificato e una per il modello unico) più € 5,00 di fototessere. Totale € 92,00. Ho portato in Capitaneria di Porto il modello scaricato sul sito, nel mio caso ente che ha emesso la patente, e dopo 3 mesi circa, causa Covid-19 , è arrivato via raccomandata il talloncino adesivo da attaccare alla patente.

  4. Buongiorno, non mi è chiaro a quale n° di conto corrente intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di competenza con la causale Capo X capitolo 2385 CEED , di euro 1,38 se alla provincia di residenza, oppure alla provincia della capitaneria dove porto le domande per il rinnovo , una è Padova cc2352, l’altra è Venezia 3301.
    Grazie per la Vs. risposta e cordiali saluti da Vittorio Manzoni 3382990336

  5. Buongiorno. Se conseguo la patente nautica a 58 anni, quando scade la sua validità, ai miei 65 anni o comunque dopo 10 anni dal rilascio? Grazie

  6. BUONGIORNO HO UNA PATENTE NAUTICA IN SCADENZA A OTTOBRE, DA VOI è POSSIBILE EFFETTUARE LA VISITA E AVERE IL RINNOVO PRESSO LA VOSTRA SEDE ?
    SE SI I COSTI? A GRANDI LINEE GRAZIE !!
    SILVIO

    • Buongiorno Silvio, siamo un e-commerce che si occupa di accessoristica nautica e pesca sportiva. Per effettuare il rinnovo della patente nautica ti suggeriamo di fare riferimento ad una scuola nautica. A presto!

  7. Buongiorno. Io ho chiesto il rinnovo della patente nautica il 30 maggio ma, ad oggi, nonostante le mie continue sollecitazioni all’agenzia che si è occupata delle pratiche, non ho ricevuto niente. Posso guidare con il foglio chei ha rilasciato l’ufficiale sanitario? Purtroppo neanche la capitaneria di porto mi ha risposto nonostante abbia chiamato più volte. Nessuno sa darmi una risposta e intanto l’estate trascorre. Grazie

    • Buongiorno Maria,
      certamente i tempi per rinnovare la tua patente sono anomali, sapendo che, una volta ricevuti i documenti con la domanda per il rinnovo, l’ufficio competente è obbligato a sbrigare la pratica entro 30 giorni. Detto questo, la normativa non permette di navigare con patente scaduta, e il foglio rilasciato dall’ufficiale sanitario non può sostituire a tutti gli effetti la patente stessa: il rischio di essere multati a un controllo è quindi alto (e le sanzioni partono da 207 euro e arrivano a 1.033 euro). Ci dispiace non poterti aiutare in nessun modo: speriamo che la nuova patente arrivi presto!

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- pubblicità -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli

La Storia della Foiling Week: L’Evento Che Ha Rivoluzionato la Vela

Dal 2014, la Foiling Week ha trasformato il mondo...

Affrontare il meteo avverso: strategie di navigazione per condizioni difficili

Come navigare in sicurezza quando il meteo è avverso?...

Manutenzione dell’attrezzatura e della canna da pesca: consigli e trucchetti

Come ogni appassionato di pesca con un minimo di...

Sostenibilità e gestione dell’energia a bordo: pannelli solari e generatori eolici

Non sono certamente pochi i dispositivi che richiedono elettricità...
Condividi