Raymarine Element S: la nostra Recensione

Stai cercando un nuovo display multifunzione per la tua barca? Vuoi un nuovo ecoscandaglio per la tua attività di pesca sportiva? Se hai già dato un’occhiata alla sezione del nostro e-commerce dedicata agli schermi ecoscandaglio, probabilmente hai già accarezzato l’idea di acquistare un Raymarine Element S. Parliamo di display per barche lanciati nel 2019 dal noto marchio, e che continuano a essere una scelta estremamente interessante per un alto numero di velisti, di diportisti e di pescatori. Quali sono le caratteristiche fondamentali di questi ecoscandagli? Quali sono i punti di forza, e quali diportisti dovrebbero prendere in considerazione l’acquisto di questi dispositivi? Vediamo una recensione completa della serie Raymarine Element S.

Per chi sono adatti i display multifunzione Raymarine Element S

Ancora prima di vedere le peculiarità tecniche di questi display multifunzione di casa Raymarine, vediamo per chi sono stati pensati. Qual è il diportista che dovrebbe acquistare uno di questi modelli? Ebbene, i display Raymarine Element S sono pensati prima di tutto per quei diportisti che cercano un display multifunzione completo, dall’utilizzo facile e intuitivo, senza avere la necessità di utilizzare un ecoscandaglio altamente sofisticato, e senza il desiderio di spendere cifre molto alte. E in effetti il prezzo di questi ecoscandagli, soprattutto con le offerte del nostro negozio online, è decisamente allettante! Vediamo ora quali sono i punti forti degli schermi Element S.

I display multifunzione Raymarine Element S in breve

I display multifunzione Raymarine Element S nascono sulla scia del successo della serie Raymarine Element HV di FLIR con sonar HyperVision™, e sono stati lanciati sul mercato in 3 modelli: parliamo dell’Element 7S, dell’Element 9S e dell’Element 12S, i quali presentano rispettivamente degli schermi da 7, da 9 e da 12 pollici. Ognuno di questi schermi è stato progettato per garantire un alleato prezioso per la navigazione e per la pesca, ed è perfettamente integrabile con un alto numero di dispositivi.

Caratteristiche dei display

Veniamo ora alla scheda tecnica dei Raymarine Element S. A stupire positivamente è prima di tutto la qualità dell’immagine, con visibilità garantita in ogni condizione meteo – anche sotto al sole battente – grazie ai 1.500 nit nonché al forte contrasto. A spingere il computer di bordo è un processore quad-core a 64-bit che assicura grande rapidità di passaggio tra le varie funzioni, senza dover aspettare dei fastidiosi tempi di caricamento o di transizione: l’utilizzo è quindi godibile e fluido. All’interno troviamo inoltre un sensore GPS 10 Hz integrato, capace di lavorare con tutte le più comuni cartografie presenti in commercio, da quelle firmate Raymarine per arrivare a C-MAP e Navionics.

Sul versante dell’integrabilità, non ci sono davvero limiti. Tutti e 3 i dispositivi della serie Element S sono infatti dotati di connettività NMEA 2000. Ecco allora che non si parla solamente dell’integrazione del ricevitore AIS o del radar, ma anche eventualmente dell’integrazione con autopiloti, VHF DSC e via dicendo.

Da non perdere:   Mi Compro la Barca 5 Cabinati a più di Due Milioni di Euro

I display multifunzione Raymarine Element S non peccano nemmeno quanto a capacità di memorizzare informazioni preziose per il diportista: si parla infatti di memorie in grado di archiviare fino a 5-000 waypoint suddivisi in 200 gruppi, nonché 50 rotte e 15 tracce. Il sistema operativo installato è il LightHouse Sport, per navigare in sicurezza in qualsiasi area, anche in tratti di mare molto trafficati.

ecoscandaglio Raymarine Element S

Dei display multifunzione pratici e intuitivi: i punti forti

Viste le caratteristiche tecniche dei Raymarine Element S, concentriamoci su quelli che a nostro avviso sono i punti forti di questi ecoscandagli.

  • Delle immagini del fondale che sembrano fotografie: Chi è abituato a usare ecoscandagli più datati e meno avanzati resterà di stucco davanti al realismo delle immagini restituite dal display, un po’ per la qualità dello schermo, un po’ – soprattutto – per la tecnologia sonar HyperVisionTM 1,2 megahertz ad altissima risoluzione, affiancata da un trasduttore all-in-one. Le immagini risultanti sono molto fedeli, e permettono di individuare facilmente non solo gli elementi presenti sul fondale, ma anche i pesci. Sarà come guardare delle fotografie!
  • Facile e intuitivo: chi acquista un ecoscandaglio Raymarine Element S ha la certezza di montare sulla propria barca un display multifunzione altamente intuitivo, molto facile da usare, senza quindi che ci sia bisogno di studiare per ore e ore un manuale prima di utilizzare con soddisfazione lo schermo. Marcare i punti di pesca è immediato grazie al pulsante Waypont, ed è possibile configurare 3 tasti per accedere con un solo click alle proprie viste o pagine preferite. E ancora, per accedere alle visuali preconfigurate del sonar per le diverse tecniche di pesca basterà cliccare sulle relative icone.
  • Zero ritardi: nessuno ha voglia di aspettare il caricamento di pagine o immagini. Grazie al processore quad-core, la velocità dei display Element S è molto alta: il ridisegno delle immagini del fondale è immediato, così come i passaggi tra le varie schermate sono fulminei.

Il sistema S al suo massimo

Il display multifunzione Element S di Raymarine è il fulcro di un sistema che può essere personalizzato a piacimento sulla propria barca. La configurazione minima prevede semplicemente l’installazione del display a livello dei comandi e il posizionamento del trasduttore a poppa. Ma, in base alle esigenze, si può fare di più e meglio, per sfruttare fino in fondo il proprio schermo multifunzione per barca! Ecco allora che è possibile l’integrazione con il radar, a partire ovviamennte dal Radar Chirp Quantum di casa Raymarine. È possibile integrare il display con i serbatoi, così da avere sempre sottocchio la quantità di carburante rimasta. E ancora, è possibile interfacciare i motori fuoribordo, o ancora, integrare il display con il sensore di rotta e con la radio VHF. Sta a te, in base alle tue esigenze, costruire il sistema S perfetto per la tua barca!

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 5 / 5. Numero di recensioni 1

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.
Ultimi articoli

Tutto sui gavitelli: guida all’uso e alla scelta

Chi ha solcato diversi mari sa molto bene che...

Vernice Gelcoat per imbarcazione: scelta e applicazione per la verniciatura dello scafo

Anche oggi ci dedichiamo a un tema piuttosto delicato...

Pesca subacquea: tecniche e attrezzature da pro

Oggi vogliamo fornire una guida alla pesca in apnea...

Bottazzo: guida alla manutenzione e alla sostituzione

Chi in età adulta si avvicina per la prima...
Condividi