Migliore lampada frontale: 6 modelli da usare in barca

Ci sono fonti di luce che, in barca, non dovrebbero mai mancare. Parliamo ovviamente delle luci di navigazione, ma anche dei razzi di segnalazione e delle boette luminose. Per chi si trova a navigare di notte, però, sarebbe bene poter contare su un altro tipo di luce, questa volta personale, indossabile e sempre pronta. Parliamo della torcia frontale da barca, ovvero della luce da posizionare in testa, pronta per essere accesa e per illuminare esattamente quello che sta davanti a noi, seguendo il nostro sguardo. C’è chi non ha mia pensato di usare una lampada frontale in barca, non avendo mai passato delle ore a bordo in notturna; e c’è chi invece considera la torcia frontale un accessorio fondamentale da avere sempre con sé, al pari del coltello da skipper o della bussola. Ma quali sono le caratteristiche che dovrebbero sempre essere individuate nella miglior lampada frontale per barca? Vediamo una guida all’acquisto di questo importante strumento per naviganti, per poi vedere nello specifico 6 modelli di torcia frontale.

Quando e perché usare una lampada frontale in barca

Si potrebbe pensare che una lampada frontale, in barca, non sia poi così importante. Può esserne convinto chi naviga sempre e solo di giorno, e che non ha barche che presentano angoli bui in cui fare manutenzione sotto coperta. O può pensarla così chi ritiene che, tutto sommato, una normale torcia da tenere in mano possa essere più che sufficiente. Ma chi è abituato a navigare anche dopo il tramonto sa molto bene quanto possa essere importante, quando gli ultimi raggi del sole si tuffano nel mare, indossare una lampada frontale: semplicemente indossarla, come si farebbe con un cappellino, per averla pronta in caso di necessità. Nel momento in cui l’oscurità circonda la barca, i punti di riferimento cambiano totalmente: si parla dei fari, delle luci della costa, delle luci delle altre barche e, quando presenti, di luna e stelle. Ma servirà un’illuminazione dedicata per tirare comodamente giù una vela oppure per disfare un nodo. E sarà utile avere una luce frontale mentre, di notte, ci mettiamo a lavorare sulla carta nautica. Per non sottolineare quanto possa essere fondamentale poter contare su una lampada frontale in caso di emergenza (se in compagnia, da impostare sulla luce flebile o rossa, per non abbagliare il resto dell’equipaggio). Ma come dovrebbe essere la migliore lampada frontale da barca?

lampada frontale da usare in barca

Le caratteristiche delle migliori torce frontali

In commercio si possono trovare tante lampade frontali per l’outdoor, da impiegare di volta in volta per attività come la pesca, la corsa, l’escursionismo, il ciclismo o per l’appunto la navigazione. Vediamo quali sono le caratteristiche che dovrebbero essere sempre presenti in una buona torcia frontale da barca.

  • Comoda e ben ferma: la torcia frontale, a differenza di una semplice torcia manuale, va indossata. Parliamo di qualcosa che, per mezzo di fasce elastiche e di ganci, va posizionato intorno alla nostra testa, per fissare all’altezza della nostra fronte un dispositivo di plastica. Si può quindi capire che, se questo dispositivo non è fatto nel migliore dei modi, può risultare alquanto scomodo. E sappiamo molto bene cosa succede con gli accessori scomodi: non vengono usati, e così ci si trova ad aver speso inutilmente soldi e a non averli a disposizione al momento del bisogno. Molto meglio quindi scegliere una torcia frontale dei migliori marchi, con fasce elastiche larghe e robuste, eventualmente anche con banda elastica superiore, per dare ancora maggiore stabilità alla lampada.
  • Una luce potente: di certo una lampada frontale da usare in barca non abbisogna di una potenza pari a quella di un faro da stadio. Ma di sicuro non guasta avere un po’ di lumen a disposizione, per poter illuminare in modo chiaro diversi metri davanti a noi. Le migliori torce frontali, in genere, presentano tra i 250 e i 400 lumen (alcune anche di più), e riescono a illuminare abbastanza bene fino a 60, 80 o più metri di distanza.
  • Possibilità di regolare il fascio luminoso: abbiamo visto che le lampade frontali per barca possono essere molto potenti. Ma mica sempre ci servirà un fascio così potente. Anzi, molto spesso una luce troppo forte potrà essere fastidiosa, per chi ci sta eventualmente attorno come per noi stessi, di fronte a eventuali riflessi. Molto meglio quindi avere la possibilità di regolare la potenza del fascio luminoso, così da poter ridurre e aumentare velocemente la potenza.
  • Luce multifunzione: le migliori lampade frontali per la navigazione permettono di passare velocemente dalla luce bianca alla luce rossa, per non accecare nessuno, nonché di passare dalla luce fissa a quella intermittente, cosa che può essere utile per esempio per segnalare la propria presenza, o ancora, per lanciare dei messaggi.
  • Una buona autonomia: una buona lampada frontale deve avere una buona autonomia, parametro che però non è facile da esprimere. Un ottimo modello di torcia frontale, per esempio, potrebbe durare fino a 10 ore con un fascio di luce potente e fisso, moltiplicando poi fino a 100 ore l’autonomia in caso di utilizzo fisso con luce fioca. Difficilmente chi utilizza una lampada frontale la tiene accesa per molto, ma l’importante è essere certi che, in qualsiasi situazione ci si trovi, si avrà illuminazione sufficiente per tutto il tempo necessario. Del resto la maggior parte delle lampade frontali per outdoor utilizzano una o più batterie AA oppure AAA: basterà quindi eventualmente tenerne un cambio di riserva.
  • Un peso non eccessivo: all’aumentare della potenza e dell’autonomia (per via della presenza delle batterie) tende ad incrementare il peso complessivo della lampada frontale. La quale, essendo fissata intorno alla testa con delle fasce elastiche, potrebbe risultare particolarmente scomoda se pesante. Per questo è bene premiare la leggerezza, mirando a restare sotto i 100 grammi.
  • Una sufficiente resistenza agli urti: non sempre le lampade frontali vengono trattate benissimo. Spesso vengono buttate alla rinfusa in una sacca stagna, altre volte vengono abbandonate lì dove possono cadere, e via dicendo. Meglio quindi optare per delle lampade frontali di qualità e compatte, per non ritrovarsi fregati al primo urto.
  • Una buona resistenza all’acqua: di certo le lampade frontali non sono pensate per essere immerse nell’acqua, ma sarebbe bene, usando una torcia frontale in navigazione, sapere che questa non sarà danneggiata al primo schizzo d’acqua. Per questo sarebbe sempre meglio optare per delle lampade frontali con un minimo di impermeabilità (sapendo che anche i migliori modelli di lampade frontali per l’escursionismo sono pensati per essere usati anche sotto la pioggia).
  • Semplice da utilizzare: luce bianca o rossa, fascio lungo o corto, luce fissa o intermittente. All’aumentare delle funzioni, può diventare più difficile regolare la lampada in modo intuitivo. I migliori modelli riescono a garantire tutte queste funzioni con uno o due bottoni, così da garantire un uso facile della lampada frontale.
Da non perdere:   Il materiale dell'elica del motore fuoribordo

Migliore lampada frontale per barca: 6 esempi

Torcia frontale Extreme Osculati

Osculati non ha bisogno di presentazioni, e presenta questa Torcia frontale Extreme Osculati con 2 LED, resistente alla pioggia come agli urti. Presenta luce piena, mezza luce, luce rossa e luce rossa flash, con una portata massima di 42 metri. Il tutto è alimentato da una singola batteria AA, con autonomia compresa tra le 10 e le 115 ore, in base all’utilizzo.

Torcia frontale FL-436 – Storm Rider

Una lampada frontale per lo sport outdoor: la Torcia frontale FL-436 – Storm Rider è dotata di 8 led a luce bianca e di un sensore, che permette di accendere la lampada con un solo movimento della mano. Alimentata da 3 batterie AAA, presenta una portata massima di ben 170 metri, e un’autonomia a pieno utilizzo di 7 ore.

Torcia frontale 2+1 – Storm Rider

Una torcia frontale economica. La Torcia frontale FL-436 – Storm Rider presenta 2 led a luce bianca e 1 a luce rossa, è alimentata da 3 batterie AAA, ed è da utilizzare in contesti non particolarmente difficili.

Torcia frontale FL-322 – Storm Rider

Altra lampada frontale economica, la Torcia frontale FL-322 – Storm Rider presenta 120 lumen e una portata di 80 metri. Solo luce bianca, alimentata da 3 batterie AAA.

Torcia frontale Actik – Petzl

Petzl è un marchio conosciutissimo, che produce prodotti per alpinismo, arrampicata e speleologia. Non stupisce quindi di trovare tra i suoi accessori anche la Torcia frontale Actik – Petzl, una lampada frontale di alta qualità. Compatta e leggera (86 grammi) presenta 450 lumen, per una portata massima di 80 metri. È alimentata da 3 batterie AAA, per un’autonomia fino a 120 ore. Il livello di impermeabilità è IPX4 (la lampada è quindi protetta dagli spruzzi, da tutte le direzioni).

Torcia frontale Tikkina – Petzl

Un altro modello di lampada Petzl, questa volta più economico. La Torcia frontale Tikkina – Petzl è una torcia semplice e compatta: presenta 250 lumen, per un peso di 81 grammi e una portata massima di 60 metri. Alimentata da 3 batterie AAA, presenta un’autonomia fino a 120 ore; anche qui, il livello di impermeabilità è IPX4.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 5 / 5. Numero di recensioni 1

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli
00:04:08

Come preparare la barca per la traversata Atlantica – Incontriamo Andrea e Camilla

Andrea e Camilla condividono con noi i segreti su...

Gaia Brojanigo e il suo cantiere navale a Milano.

Gaia Brojanigo ha un sorriso timido. Quando apre le...

Come scegliere il boccaglio per snorkeling e immersioni?

Che c’è di più bello che poter scoprire tutto...
Condividi