Guida all’uso della Cassetta del Pronto Soccorso in barca

Come usare la cassetta del pronto soccorso

Tutti noi abbiamo, o dovremmo, possedere una cassetta in barca da usare in caso di emergenza medica. Ma quanti di noi sanno a cosa servono le pomate, gli unguenti, i filtri magici e le pozioni all’interno del magico calderone?

In questo articolo ti spiego per filo e per segno quale equipaggiamento e quali medicinali troverete nella cassetta di pronto soccorso oltre a come usare le varie dotazioni.

Ma prima un pò di sane normative italiane e soprattutto andiamo a scoprire che tipo di cassetta devi avere a bordo della tua imbarcazione.

 

Normativa vigente in Italia

Al momento troviamo quattro varietà di cassette del pronto soccorso ma noi prenderemo in esame solo quelle che possono interessare noi diportisti, la “Cassetta Pronto Soccorso Tabella A” e la “Cassetta del Pronto Soccorso Tabella D“.

Vediamo insieme di quale hai bisogno elencando i tipi di barche che devono possedere l’una o l’altra cassetta.

 “Tabella A” – Dotazione minima della cassetta di pronto soccorso obbligatoria per:

Imbarcazioni Trasporto Passeggeri che effettuano Navigazione

Litoranea – entro 6 miglia dalla costa, nonché le unità adibite al trasporto passeggeri di classe C.

Nazionale ed internazionale Costiera – entro 20 miglia dalla costa, nonché le unità adibite al trasporto passeggeri di classe B.

Locale – navigazione che si svolge internamente a porti, rade, estuari, canali e lagune dello stato ed entro 3 miglia dalla costa, nonché per le unità adibite al trasporto passeggeri di classe D.

Pesca costiera ravvicinata – pesca marittima entro 40 miglia dalla costa.

Navigazione da diporto senza alcun limite – effettuata da imbarcazioni e navi da diporto con personale imbarcato iscritto a ruolo ed impegnato in attività di noleggio.

Se rientri in questa categoria potrai acquistare una Cassetta del Pronto Soccorso che rientra nella Tab. A

[ps_product_list id_product= 3606]

Per completezza inserisco anche le due tabelle B e C ma in genere a noi diportisti interessano la prima e l’ultima categoria

 

 “Tabella B” – Dotazione minima della cassetta di pronto soccorso obbligatoria per:

Imbarcazioni Trasporto Passeggeri – trasporto passeggeri di tipo A a qualsiasi distanza dalla costa.

Imbarcazioni abilitate alla pesca – abilitazione alla pesca mediterranea o di altura

 

 “Tabella C” – Dotazione minima della cassetta di pronto soccorso obbligatoria per:

Imbarcazioni –  abilitazione alla navigazione internazionale sia breve che lunga

Imbarcazioni abilitate alla pesca – abilitazione alla pesca “oltre gli stretti ed oceanica”

 

 “Tabella D” – Dotazione minima della cassetta di pronto soccorso obbligatoria per Imbarcazioni:

Abilitate alla pesca costiera locale – pesca marittima entro 12 miglia dalla costa

Abilitate alla pesca costiera ravvicinata –  pesca marittima entro 20 miglia dalla costa.

Imbarcazioni e navi da diporto – non comprese tra quelle indicate nella tabella A

Se rientri in questa categoria potrai acquistare una Cassetta del Pronto Soccorso che rientra nella Tab. D

[ps_product_list id_product= 3605]

Semplificando possiamo dire che:

I natanti non sono obbligati ad aver a bordo nessun tipo di ausilio medico ma, ovviamente, è consigliabile acquistare il minimo indispensabile per poter fronteggiare al meglio una emergenza medica.

Le imbarcazioni, lunghezza compresa da 10 a 24 metri, e le navi da diporto oltre i 24 metri fanno riferimento alla Tabella D.

 

Come dovrebbe essere la cassetta pronto soccorso

Prendiamo in esame la cassetta più usata dai diportisti, la cassetta pronto soccorso Tabella D. Essa contiene tutto ciò che potrebbe essere utile in caso di piccole emergenze. Vedremo per ogni dotazioni cos’è, a cosa serve e come si usa.

[ps_product_list id_product= 1469]

Per prima cosa deve essere galleggiante in caso di abbandono dell’imbarcazione. Deve essere ermetica per evitare che l’acqua di mare la danneggi ma deve anche essere facile da aprire. Resistente agli urti. Deve essere predisposta per essere fissata in un punto della barca di facile accesso per poter essere prelevata immediatamente al sorgere dell’emergenza.

Se vuoi sapere come comportarti in caso di naufragio leggi il mio articolo “Come sopravvivere ad un naufragio Sopravvivenza in mare su una Zattera Parte Prima”.

 

Contenuto Cassetta Pronto Soccorso Nautica

La cassetta contiene tutto ciò che potrebbe essere utile in caso di piccole emergenze mediche. Come tutti i medicinali leggi sempre il bugiardino prima di affidarti ad interpretazioni fantasiose. Vedremo per ogni dotazioni cos’è, a cosa serve e come si usa.

 

1 acqua ossigenata vol. 10 ml 250

L’acqua ossigenata, o perossido di idrogeno, è un acido un po’ più forte dell’acqua che si usa in forma liquida come antisettico nel trattamento di escoriazioni, ferite e ulcere versandolo sopra alla parte offesa. Non usarla mai per gli occhi!

1 pallone AMBU adulto

Nasce nel 1956 ed il suo nome significa Auxiliary Manual Breathing Unit. Il pallone autoespandibile è uno strumento utilizzato per supportare l’attività respiratoria. Si usa per ventilare manualmente un paziente. Applica la mascherina su naso/bocca paziente e comprimi il pallone.

Da non perdere:   Scegliere e montare il tendalino barca: i nostri consigli

1 maschera ambu adulto

Si usa in concomitanza con il pallone AMBU

1 maschera AMBU bambino

Da usare con pallone AMBU in caso di bambino

1 buste ghiaccio istantaneo

Il ghiaccio istantaneo è una semplice busta di plastica monouso che grazie alla sua composizione può generare freddo istantaneamente agendo da antinfiammatorio. Si usa posando la busta sulla parte dolorante in caso di una contusione o trauma meccanico.

1 laccio emostatico

Il laccio emostatico è un dispositivo medico costituito da una stringa di caucciù che serve a fermare il flusso sanguigno in caso di dissanguamento.

1 laccio emostatico di esmark/tourniquette

Laccio emostatico più complesso e per un utilizzo immediato. Come il primo serve a diminuire l’afflusso di sangue ad un arto gravemente infortunato. Applicalo immediamente in caso di copiosa perdita di sangue e tampona la ferita.

10 bende garza orlata cm 10 h

Il classico rotolo di garza  in cotone che la mamma usava quando cadevamo dalla bici per fissare la medicazione o proteggere la ferita sottostante. Usale a seconda della posizione in cui si trova la ferita.

2 cerotti cm 10×6

I cerotti sono medicazione adesive che possono essere usate da sole. Spesso utili nel caso di lacerazioni.

1 cotone idrofilo g 1000

Il cotone idrofilo è un tipo di fibra di cotone che è stato cardato, candeggiato e sterilizzato per renderlo adatto ad utilizzi medici. Usalo imbevuto di acqua ossigenata per pulire ferite ed escoriazioni.

1 forbici da medicazione

Forbicine adatte a tagliare le garze e altri dsipositivi utilizzati durante la medicazione.

1 forbici taglio abiti

Forbice adatta a “tagliare gli abiti”. E’ bene usarle solo in caso di emergenza e non per il cucito.

5 compresse garza sterile cm 18×40

Pezzetta di cotone utilizzabile in vari modi. Usala per fissare pomate o medicamenti insieme alle bende oppure per assorbire fluidi corporei senza pericolo di infettare la ferita.

5 compresse garza cm 20×20

Pezzetta di cotone utilizzabile in vari modi. Usala per fissare pomate o medicamenti insieme alle bende.

1 paio di guanti sterili latex free mis. L

Guanti in latex per poter effettuare operazioni su pazienti con lacerazioni evidenti. Davvero ti devo dire come usare i guanti?

5 paia di guanti sterili latex free mis. M

Vedi sopra.

1 scatola portarifuti a rischio taglienti

Una scatola di plastica dove gettare  ciò che hai utilizzato in emergenza.

1 sfigmomanometro con fonendoscopio

E’ un dispositivo che misura la pressione arteriosa. Il braccio su cui si vuole misurare la pressione deve essere vicino al cuore. Per questo è meglio essere seduti appoggiando l’avambraccio al tavolo. Si usa infilando il manicotto nel braccio ed allacciandolo sopra al bicipite. Applicati gli auricolari e sistema il fonendoscopio appena sotto di maniera che tu possa percepire il classico tum tum.

Gonfia lo sfigmomanometro grazie alla pompetta fino a quando non senti più pulsazioni. Procedi poi allo sgonfiaggio e quando senti un forte rumore tipo schiocco leggi il valore sulla scala graduata. Questa sarà la pressione massima o sistolica. Quando il rumore scomparirà segna il nuovo valore che c’è sulal scala scoprendo così la pressione minima o diastolica.

1 stecca per immobilizzazione

Se ti sei rotto un polso usa questa stecca in concomitanza con un buon giro di garza.

1 manuale di pronto soccorso

Un piccolo manuale in cui vengono illustrate procedure mediche elementari.

1 copia decreto ministeriale

Normativa medica.

 

Non c’è bisogno che io ti debba dire quanto è importante avere una buona cassetta del Pronto Soccorso in barca pronta per ogni evenienza. Cerca di integrare la tua dotazione medica anche con prodotti comprati da te in farmacia se hai familiari o amici con bisogni specifici.

[ps_product_list id_product= 1469]

 

Nel prossimo articolo su questo vasto argomento che è il Pronto Soccorso ti spiegherò come comportarti nel caso di alcune emergenze mediche a bordo.

Buon Vento e non dimenticare di di Iscriverti al Canale YouTube di HiNelson dove potrai scegliere video su manutenzione barca, tecnica e tecnologie! 

 

N.B. Disclaimer immagini. Alcune delle immagini presenti in questo articolo sono di proprietà dell’autore, altre sono create con Google Earth©, tutte le altre sono frutto di ricerche sul motore di ricerca Google con la spunta “contrassegnate per essere riutilizzate” in “diritti di utilizzo”. Se dovesse essere presente una foto coperta da diritti di autore avvisami subito QUI e provvederò a sostituire la foto immediatamente.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 5 / 5. Numero di recensioni 1

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Fabio Portesan
Fabio Portesan
Navigo nel Mediterraneo con la mia famiglia dal 2017. Fino al 2021 ho sperimentato il vivere in barca in tutte le stagioni accumulando un po' di esperienza marina. VideoMaker per passione e scrittore per necessità realizzo video di cultura marinara e manutenzione nautica dedicati ad un utilizzo più consapevole della barca ed alla salvaguardia dell'ambiente marino.
  1. Fabio, scusa, ma con natante entro 6 miglia è obbligatoria la cassetta primo soccorso. io ho una dotazione ma non è quella d’ordinanza.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Hai una storia da raccontare?

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli

Francesca Clapcich: ogni giorno imparo qualcosa di nuovo.

Francesca Clapcich è la nuova Voce della puntata numero...

Equipaggiamento per la barca a vela: una checklist

La tua barca a vela è perfetta e pronta...
00:03:52

Come si gestisce l’acqua a bordo per una Traversata Atlantica? Andrea e Camilla Oceano Atlantico

In questo video di preparazione alla loro traversata atlantica,...

Season Finale le Offerte HiNelson: Una Rassegna Cinematografica con Protagonisti Inaspettati

Benvenuti nel mondo di HiNelson, dove gli accessori nautici...
Condividi