Cosa controllare a bordo prima della crociera

Finalmente è giunto il tempo di partire in crociera. Questo momento è sempre lungamente atteso dai diportisti, ma in questo 2023 la crociera estiva a bordo della propria barca assume un sapore tutto particolare, arrivando dopo mesi e mesi di limitazioni, di significative riduzioni della libertà di movimento e via dicendo. Probabilmente hai già pianificato l’itinerario, hai già programmato il giorno di partenza e tutto il resto: non resta che effettuare le verifiche di rito, per avere la certezza che tutto sia in ordine quando mollerai gli ormeggi. Certo, fare l’elenco delle cose da controllare a bordo prima della crociera non esalta nessuno, e nemmeno poi effettuare nel concreto queste verifiche è uno spasso: va però detto che questo passaggio è fondamentale per la sicurezza e la piacevolezza del viaggio, per te come per il resto dell’equipaggio.

Dunque, cosa controllare a bordo prima della crociera?

Un check del motore e non solo

Si parte prima di tutto con un check del motore, o meglio, con un tagliando completo nel caso in cui questo non sia già stato fatto al termine del rimessaggio invernale. In occasione della crociera estiva il motore deve essere perfettamente efficiente, ed è quindi il caso di controllare le cinghie e la girante, di controllare lo stato dell’olio ed eventualmente di sostituire i filtri, pur ricordandosi di tenere a bordo i principali pezzi di ricambio per il motore nautico, per non ritrovarsi in guai anche seri una vola partiti.
Al di là del vano motore, è bene dare un’occhiata a tutti quegli elementi della barca che potrebbero causare problemi: un check complessivo e attento delle prese a mare, per esempio, è d’obbligo, così come del verricello salpa anacora, delle vele, del winch e del timone.
Quale istante di attenzione meritano anche gli strumenti elettronici presenti a bordo, dall’ecoscandaglio al VHF marino, per arrivare fino alla bussola nautica. Infine, sempre nelle giornate precedenti alla partenza, è bene controllare le luci di via, da quelle sulla testa d’albero in poi, per essere sicuri di non farsi trovare a luci spente nel momento sbagliato!

Cosa controllare a bordo prima della crociera: le dotazioni di sicurezza

Prima di salpare bisogna essere sicuri che tutte le dotazioni di sicurezza siano presenti e in ordine. Il check da effettuare in questo caso è doppio. Prima di tutto è necessario controllare che siano presenti tutte le dotazioni di sicurezza in base alla distanza della costa (seguendo le varie check list per le dotazioni di sicurezza a 6 miglia, a 12 miglia, entro 50 miglia e senza limiti). Dopodiché sarà necessario controllare che le dotazioni di sicurezza siano sufficienti in base al numero di passeggeri (si pensi per esempio al giubbotto di salvataggio nautica) e che ogni singolo accessorio sia in buona salute e posizionato nel posto giusto. É quindi bene controllare se la zattera per barca è stata revisionata, se l’estintore è carico, se i razzi sono ancora validi o se si sta per raggiungere la data di scadenza, e via dicendo. L’ultimo controllo da fare, da non sottovalutare, è quello della sacca stagna, ovvero della sacca di sopravvivenza, la quale deve contenere tutto il necessario da portare con sé in caso di naufragio sulla zattera di salvataggio. Per quanto concerne le dotazioni di sicurezza, nulla va trascurato: tutto deve essere presente in numero sufficiente e in ottime condizioni, per non mettere stupidamente a rischio la vita di chi viene in crociera con noi!

Da non perdere:   Barche ibride: quando il motore elettrico non basta

I documenti obbligatori

Controllato il motore, data un’occhiata agli impianti e verificata la presenza e la salute delle dotazioni, passiamo oltre, e pensiamo alla burocrazia. Quali sono i documenti necessari? Tutto dipende ovviamente dalla tipologia di barca. I natanti, in presenza della radio per barca (sempre ovviamente consigliata anche al di là dell’obbligo) dovranno avere licenza di esercizio e certificato limitato dell’operatore, nonché patente nautica, assicurazione della barca, e certificato di omologazione e di conformità. Le imbarcazioni, in più, dovranno esibire la licenza di navigazione e il certificato di sicurezza in corso di validità. E ancora, per una navigazione informata e sicura, a bordo non devono mai mancare portolani, elenco dei fari e dei segnali da nebbia, le carte nautiche e le varianti in vigore.

Fatti questi controlli, finalmente, si è pronti per partire per una nuova stupenda crociera estiva: non resta che controllare attentamente l’itinerario, fissare porti e marine, e mollare gli ormeggi!

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 5 / 5. Numero di recensioni 1

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- pubblicità -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli

Affrontare il meteo avverso: strategie di navigazione per condizioni difficili

Come navigare in sicurezza quando il meteo è avverso?...

Manutenzione dell’attrezzatura e della canna da pesca: consigli e trucchetti

Come ogni appassionato di pesca con un minimo di...

Sostenibilità e gestione dell’energia a bordo: pannelli solari e generatori eolici

Non sono certamente pochi i dispositivi che richiedono elettricità...

Maelle Frascari. La velocità nella vela è una questione di sensibilità.

Maëlle Frascari è una giovane velista. Tutti noi la...
Condividi