Antigelo barca come funziona

Novembre è iniziato, e davanti a noi si parano inevitabili i mesi più freddi dell’anno. Molti diportisti avranno già effettuato tutte le operazioni di rimessaggio invernale della barca, altri dovranno ancora iniziare, mentre altri ancora dovranno ultimare gli ultimi passaggi, dopo aver trasportato in ogni caso la barca nel luogo in cui passerà il letargo, a secco oppure in acqua. E si sa, le operazioni da fare per mettere al sicuro la barca e tutti i suoi impianti durante l’inverno non sono poche: non a caso noi abbiamo fatto una checklist pronta all’uso per il rimessaggio della barca a vela, così da aiutare i nostri lettori a non saltare nessun passaggio, per non ritrovarsi in primavera con un’imbarcazione inservibile e, ancora peggio, con dei danni gravi e costosi. Tra le cose più importanti da fare per il rimessaggio invernale della barca c’è, come è noto, l’uso dell’antigelo barca. Questo è un passaggio veloce e tutto sommato facile: chi lo dimentica – o chi lo trascura – va incontro a un potenziale danno estremamente grave. Oggi quindi vedremo come funziona l’antigelo barca e perché è così importante durante questi mesi freddi. Buona lettura!

Cosa è l’antigelo barca e cosa serve

Partiamo dall’inizio. Quando si parla di antigelo barca si pensa a quel liquido che ha il compito di proteggere le parti meccaniche e le tubature dal congelamento, e da tutte le conseguenze negative che questo può comportare. Esistono diverse tipologie di antigelo per barca, pensate per proteggere quella o quell’altra parte: nella maggior parte dei casi, però, ci si riferisce all’antigelo per il motore. Va infatti detto che il motore della barca, come quello di qualsiasi altro veicolo esposto a temperature basse, può subire danneggiamenti molto seri nel momento in cui i fluidi che scorrono al suo interno – come per l’appunto il liquido di raffreddamento – dovessero congelare. Perché? Prima di tutto perché un liquido, non momento in cui congela, aumenta il suo volume – nella maggior parte dei casi di circa il 10% – così da mettere a dura prova e talvolta da rompere tubi e raccordi; in secondo luogo perché un motore congelato è un motore che non viene più lubrificato, e che quindi va incontro a un grippaggio. Vediamo quindi come funziona il fluido anticongelante marino.

Come funziona l’antigelo barca

Come funziona l’antigelo barca? O meglio, come riescono i liquidi anticongelanti usati nei nostri veicoli – marini o terrestri – a fare in modo che i fluidi con cui vengono mescolati non congelino, nemmeno a temperature estremamente basse? Ebbene, la loro funzionalità è da attribuire alle sostanze con cui sono realizzati. Nella maggior parte dei casi i liquidi anticongelanti sono realizzati con del glicole etilenico, che permette di mantenere un liquido fluido anche a 40 gradi sotto zero. Va detto che il glicole etilenico è una sostanza tossica, e che per questo talvolta viene sostituito con il glicole propilenico, meno tossico. Con una sostanza di questo tipo mescolata all’acqua del radiatore si ha un liquido di raffreddamento che può spaziare trai i -40 gradi e i +130 gradi senza bollire e senza congelare, così da proteggere il motore in entrambi i casi. Il fluido anticongelante per motori non è però eterno, contando al proprio interno delle stanze che tendono a decomporsi nel tempo, costringendo così a sostituire il liquido antigelo regolarmente.

Da non perdere:   Come tracciare una Rotta Nautica

I colori del liquido anticongelante

Come è noto i fluidi antigelo si presentano in diversi colori. Come scegliere tra l’uno e l’altro, tra i prodotti blu, verdi, rossi, viola e via dicendo? Va detto che i colori esistono prima di tutto per individuare facilmente eventuali perdite sul blocco motore, e solo in seconda battuta per distinguere i diversi prodotti. Ogni produttore peraltro può usare tinte diverse, senza dover rispettare regole generali. In genere i composti convenzionali, che presentano degli additivi anticorrosione come sali di fosfato sono blu o verdi, mentre quelli che usano acidi organici sono gialli o color porpora, mentre quelli con acidi totalmente organici sono in genere rossi o arancione. In linea di massima è sempre bene evitare però di mescolare liquidi di colore – e quindi di tipo – differente.

Scegliere l’anticongelante marino per la tua barca

Come scegliere il fluido antigelo giusto per la propria barca? Nel nostro e-commerce di accessori nautici ci sono diverse alternative. Il KFS11 Antigelo per radiatore – blu – Liqui Moly è per esempio un liquido a base di glicole etilenico con pacchetto di inibitori speciale basato sulla tecnologia ibrida pensato genericamente per motori di ghisa o in alluminio, o per impianti di raffreddamento con alluminio o leghe di rame; la tipologia rossa, ovvero il KFS12, è invece più adatto per motori di ultima generazione in alluminio. Chi invece cerca un liquido anticongelante per tutti i sistemi ad acqua di raffreddamento esterni del motore della barca e l’impianto sanitario di scarico potrà optare per il più sostenibile Antigelo Marine Biodegradabile – Liqui Moly, realizzato con glicole propilenico.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 4 / 5. Numero di recensioni 2

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli
00:04:08

Come preparare la barca per la traversata Atlantica – Incontriamo Andrea e Camilla

Andrea e Camilla condividono con noi i segreti su...

Gaia Brojanigo e il suo cantiere navale a Milano.

Gaia Brojanigo ha un sorriso timido. Quando apre le...

Come scegliere il boccaglio per snorkeling e immersioni?

Che c’è di più bello che poter scoprire tutto...
Condividi