Velisti in Facebook. Chiacchiere in Banchina con Gianni Tessaro

Se la vostra passione è il mare e la vela, dove andreste a cercare persone con le quali chiacchierare di barche, di regate o di crociere?
Ovviamente dovreste andare in un circolo, un porto oppure un pontile.
Oggi – da 12 anni-, però, esiste un posto virtuale dove è possibile incontrare una delle più grandi community di velisti, con un semplice click.
Stiamo infatti parlando di Velisti in Facebook, un gruppo Facebook dedicato al mondo del mare tra i più conosciuti e più “frequentati”. Ogni giorno una media di 100 post, 1000 commenti – 4000 reazioni – e 22.000 utenti (sugli oltre 44.000 iscritti), danno vita alla più grande banchina virtuale del mondo della vela, dove è possibile trovare informazioni, condividere emozioni, incontrare altri appassionati o skipper famosi.

E tutto questo è nato 12 anni fa, da un velista, esperto in comunicazione e marketing, che voleva scoprire le potenzialità dei Social Network. Lui si chiama Gianni Tessaro, ma tutti lo conoscono come Tex.

Velisti in Facebook
Chiacchiere in Banchina, come avrete capito, è un luogo dove raccontiamo il mare ed i suoi protagonisti, e non potevamo quindi non incontrare il fondatore di questo luogo virtuale dove si chiacchiera di vela con post, condivisioni, video e link.

Gianni, grazie di essere qui con noi. Partiamo come sempre dall’inizio. Come è iniziata la tua passione per la vela?

Grazie a te Laura. Dunque, io sono originario della sponda Est del Lago Maggiore, per cui sono cresciuto guardando le barche a vela anche se non ho mai avuto l’occasione di provarle fino a 17 anni. Ero in un bar ad Angera e al tavolo a fianco al mio dei ragazzi più grandi che conoscevo di vista, sulla trentina, stavano parlando della crociera in Jugoslavia che sarebbe partita il giorno dopo e del fatto che uno di loro si era fatto male, quindi si era liberato un posto a bordo. Mi sono girato e ho detto loro: “vengo io”. Un po’ perplessi si sono voltati, mi hanno guardato ma alla fine mi hanno detto “ok”. Così sono tornato a casa e ho comunicato a mia madre che sarei partito il giorno dopo per una crociera in barca per 15 giorni.

Così siamo partiti a tarda sera da Venezia con rotta su Rovigno, navigando per la prima volta e capendo quanto mi sarebbe piaciuta la vela. Ho poi avuto la fortuna di avere un caro amico il cui padre aveva un Soleada 41 con il quale abbiamo navigato per le 12 successive crociere estive.

Come è nata l’idea del Gruppo Velisti in Facebook?

Ho fondato il gruppo all’inizio del 2008, quando Facebook aveva iniziato ad imperversare anche in Italia. Oltre al profilo personale, c’era infatti la possibilità di formare Gruppi. Mi sembrava una buona opportunità per coinvolgere persone che avessero forti interessi in comune. Uno strumento per condividere informazioni, esperienze e che potessero avere continuità nel tempo. Ho pensato alla mia passione per la vela ed è nato Velisti in Facebook. Occupandomi di comunicazione ero anche curioso di vedere quale sarebbe stata la risposta a questo nuovo modo di aggregare persone con interessi comuni. Ho quindi cercato di indirizzate i post su quattro temi: EMOTIONAL, ENTERTAINMENT, ECONOMIC, EDUCATIONAL, che credo siano gli argomenti più interessanti e i più richiesti da chi usa i social network.

Oggi Velisti in Facebook conta oltre 44.000 iscritti. Cosa significa gestire un numero così importante di persone in un contesto come un gruppo?

Da non perdere:   Parabordo: pulizia e manutenzione

Un gruppo è un’area concessa da Facebook dove le regole vengono stabilite dagli amministratori che decidono la linea, il tono e gli argomenti. Quindi, la prima cosa è far capire che essere iscritti ad un gruppo Facebook non significa che tutto è permesso. Tre sono gli elementi fondamentali per fare parte di VIF: libertà di espressione, rispetto per le idee altrui e linguaggio educato. Se vengono rispettati questi principi, tutto è più facile da gestire, ma ovviamente non è sempre così e spesso è necessario intervenire su chi esagera nei commenti. Mi dedico al Gruppo solitamente alla mattina prima di andare al lavoro, a volte in pausa pranzo e alla sera con più attenzione.

Cos’è un gruppo Facebook?

Bisogna, prima di tutto, fare un distinguo tra Pagina e Gruppo Facebook. La prima è uno strumento dove la comunicazione è unilaterale, dove è la Pagina, solitamente espressione di un’azienda, che “parla” ai sui utenti attraverso i contenuti pubblicati. Il gruppo invece è molto simile ad un’agorà, dove tutti coloro che ne fanno parte hanno la possibilità di interagire in modo individuale, autonomo, continuo. L’amministratore del gruppo può intervenire per controllare e moderare i contenuti pubblicati affinchè siano in linea con le regole del gruppo stesso.

Chi è allora il Velista in Facebook? Tracciamo un profilo.

Il Velista in Facebook è colui che si riconosce nella presentazione che ho scritto nelle informazioni del Gruppo:
Per chi possiede una barca e cerca equipaggio per vacanze o regate…
Per chi desidera andare in vacanza ma non sa dove e con chi…
Per chi vuole condividere viaggi, esperienze, avventure e disavventure…
Per chi vuole chiedere consigli, informazioni, suggerimenti e per chi li vuole condividere…
Per chi ha foto o video che vuole condividere…
Per chi ha emozioni da trasmettere…
Per chi ha la vela sempre con sé…
Il gruppo è rivolto quindi a coloro, che in modo amatoriale o professionale, amano il mondo del mare e della vela e che vogliono condividerlo con altri.

Gianni, cosa ti piace di Velisti in Facebook?

Mi piace quando qualcuno del gruppo riesce ad ottenere qualcosa di apparentemente improbabile. Ti faccio un esempio. Una ragazza un giorno scrisse che si era trasferita da poco a San Francisco e che le sarebbe piaciuto navigare, anche se le sembrava difficile visto che non conosceva nessuno. Nel giro di pochi minuti un armatore di una barca, italiano e che viveva proprio a San Francisco, ha invitato la ragazza ad unirsi al suo equipaggio per uscire in mare il giorno dopo. Poi, proprio qualche giorno fa, un iscritto ha postato che grazie a Velisti in Facebook ha conosciuto la sua futura moglie. Ovviamente è anche interessante tutto quello che è divulgativo, informativo e che viene condiviso nel gruppo, come le attività dei circoli, le regate, i video.

Che futuro vorresti per Velisti in Facebook?

Cerco di adoperarmi affinché Velisti in Facebook continui ad essere punto di riferimento per condividere informazioni, conoscenze, competenze, risolvere dubbi, trasmettere emozioni, far sorridere e sognare.
Sempre con libertà di espressione, educazione e rispetto.

 

Gianni Tex Velisti in Facebook

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Numero di recensioni 0

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Laura Doria
Laura Doria
Mi chiamo Laura Doria e sono nata al mare, quindi raccontare storie ed incontrare i personaggi del mondo della nautica è qualcosa di naturale per me. Perché è sempre un grande privilegio scrivere della passione che punta la prua verso i grandi orizzonti blu.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- pubblicità -

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli

Affrontare il meteo avverso: strategie di navigazione per condizioni difficili

Come navigare in sicurezza quando il meteo è avverso?...

Manutenzione dell’attrezzatura e della canna da pesca: consigli e trucchetti

Come ogni appassionato di pesca con un minimo di...

Sostenibilità e gestione dell’energia a bordo: pannelli solari e generatori eolici

Non sono certamente pochi i dispositivi che richiedono elettricità...

Maelle Frascari. La velocità nella vela è una questione di sensibilità.

Maëlle Frascari è una giovane velista. Tutti noi la...
Condividi