Gommone tender Zodiac: scegliere quello giusto

A quanto pare ti serve un tender gommone. Forse il tuo vecchio battello di servizio è sul punto di andare in pensione. O forse finora non hai mai avuto un tender, partendo dal presupposto che la tua vecchia barca era fin troppo piccola per ospitarne uno, tanto da non averne di fatto un reale bisogno. In un caso o nell’altro, devi scegliere un nuovo gommoncino per la tua barca, e ora come ora non sai dove sbattere la testa.

Quanto dovrà essere grande? Meglio con paiolo gonfiabile o con paiolo a stecche? O è forse meglio un tender con carena rigida? E di che materiale dovranno essere i tubolari? Sì, le domande possono essere davvero tante. Oggi vogliamo però aiutarti: in questo post ti presenteremo infatti tutta la gamma di tender Zodiac – del noto produttore francese Zodiac Nautic – dai modelli più semplici a quelli più complessi, spaziando tra dimensioni, tipologie ed equipaggiamenti diversi, per scoprire parallelamente quali sono i prezzi dei gommoni tender Zodiac.

Per fare il rifornimento alla barca durante la crociera, per raggiungere la costa durante la sosta in rada, per sbarcare su delle calette nascoste e altrimenti irraggiungibili: il tender, se scelto correttamente, è un alleato prezioso. Scopri qual è il tender giusto per te!

Scegliere il tender giusto: partiamo della teoria

Prima di vedere qual è il catalogo e quali sono i prezzi dei gommoni tender Zodiac, facciamo un passo indietro, e partiamo dalle teoria: quali sono gli aspetti da prendere in considerazione prima di acquistare un tender? Per prima cosa, è necessario pensare a quanto spazio si avrà a bordo. Chi possiede una barca di dimensioni importanti non avrà grossi problemi a dedicare una piccola parte della coperta al tender; chi invece non ha a disposizione metri a sufficienza da potersi permettere di “sprecare” il posto per il battello di servizio, non potrà che scegliere un tender avvolgibile, ovvero un tender che possa essere sgonfiato e comodamente riposto nella propri borsa. In questo modo, una volta ridotto ai minimi termini, il tender potrà trovare posto in un gavone, e quindi, finita la crociera, potrà eventualmente essere riposto anche in casa.

Quindi la prima scelta è questa: avrai bisogno di un tender avvolgibile o piuttosto di un tender a carena rigida, e quindi di un tender che si avvicina più decisamente alla categoria dei gommoni?

Nel caso in cui tu abbia deciso di aver bisogno di un tender avvolgibile, devi capire quale tipo di pagliolo può effettivamente soddisfare le tue necessità. Si dà il caso, infatti, che esistono diverse tipologie di tender avvolgibili. Si parte dai tender con pagliolo “smontabile rigido”, e quindi per esempio dai modelli con il pagliolo costituito da strette stecche in materiale composito, che dunque, una volta arrivato il momento di essere smontati, possono semplicemente essere arrotolati su se stessi. Si parla quindi di tender molto comodi da montare e da smontare. Non si tratta, però, di un fondo che garantisce delle alte performance in acqua, e che non è in grado di assicurare lo stesso comfort che si individua in altre soluzioni. Ciononostante, i paglioli a stecche restano delle buone opzioni per chi non vuole spendere troppo e che desidera un battello facile e veloce da smontare.

Sempre tra i paglioli “rigidi e smontabili” si individuano i paglioli in piastre, tendenzialmente in materiale plastico o in alluminio. Qui non si parla più, quindi, di stecche con una larghezza contenuta, ma di vere e proprie piastre rigide. Si ha dunque un calpestio più decisamente rigido, nonché la possibilità di associare il tutto a una chiglia a V. Il risultato è un tender che può raggiungere buone prestazioni, superando decisamente quelle del tender con pagliolato a stecche. Inevitabilmente, il peso del battello nel suo complesso sarà leggermente maggiore.

Infine, per restare tra i tender avvolgibili, ci sono i modelli con pagliolato gonfiabile ad alta pressione: in questo caso si coniuga il bisogno di performance con l’ingombro ridotto del tender una volta smontato. Va però sottolineato che, dovendo gonfiare ad alta pressione il pagliolo, l’operazione di messa in acqua potrebbe non essere immediata come quella relativa agli altri modelli.

Abbiamo visto, quindi, quali sono i tipi di pagliolato. Altra domanda frequente tra chi deve acquistare un tender è quella relativa alle dimensioni del battello: come vedremo tra poco con i tender Zodiac, infatti, le lunghezze variano da 2 metri per i modelli più piccoli per arrivare a toccare i 4 metri per i battelli più spaziosi. Nello scegliere la lunghezza del proprio tender è necessario pensare a quante persone si vorranno trasportare, a quanto materiale dovrà essere caricato, nonché alle performance che si vorranno avere durante gli spostamenti, partendo dal presupposto che un tender di dimensioni generose può ospitare un motore fuoribordo piuttosto performante. E non è tutto qui: la loro stessa geometria li rende più veloci e più controllabili, a partire dall’entrata in planata.

Bene, abbiamo finito con la teoria: andiamo a scoprire i modelli e i prezzi dei tender gommoni Zodiac!

prezzi tender Zodiac

Tender Zodiac: un’introduzione

Nel mondo dei tender e dei gommoni, Zodiac è una vera e propria istituzione. Si tratta infatti di un marchio storico, nato in Francia più i 120 anni fa. Ma Zodiac non si concentrò subito sui gommoni, e nemmeno sul mondo nautico: l’azienda, per i primi decenni di storia, stette con il naso rivolto all’insù: la “Società francese di dirigibili e aviazione Zodiac”, infatti, produceva dirigibili. Si trattava, insomma, di gonfiabili, ma non pensati certo per il mare. Negli anni Trenta, in risposta alle necessità dell’aeronavale, uno degli ingegneri di Zodiac, Pierre Debroutelle, sviluppò i primi prototipi di battelli pneumatici, ideati per l’appunto per il trasporto militare.

Ed è lì, in quegli anni, che nasce una stella: dapprima i gommoni furono prerogativa dei soli eserciti. Solo negli anni Sessanta Zodiac iniziò a guardare anche alle possibilità del diporto, sviluppando i primi modelli di gommoni pensati per la navigazione nel tempo libero. Da allora la produzione di gommoni e di tender Zodiac non si è mai interrotta: vediamo, quindi, i modelli di Tender Zodiac!

Da non perdere:   Come usare i Filtri Acqua Potabile in barca | Hinelson Academy

I tender Zodiac

La serie di tender Cadet di Zodiac, come afferma il produttore, non ha molto da invidiare ai cugini più grandi. Si tratta infatti di battelli di servizio compatti e facili da smontare, dalle linee eleganti e dalla resistenza assicurata. Questa gamma presenta un gran numero di modelli diversi, che differiscono per dimensioni, per tipo di pagliolato, per rifiniture, per materiali e ovviamente per prezzo.

Tender Zodiac Cadet Roll Up

Disponibile nelle misure 200, 230 e 270, il Cadet Roll Up è un tender compatto, che può essere riposto comodamente in un gavone grazie al pagliolato a listelli. Costruito con materiali di alta qualità, questo tender presenta tubolari saldati e diverse attrezzature di serie, come gli anelli per il sollevamento, gli anelli per il rimorchio, lo scarico con comando interno, nonché la borsa per il trasporto, il gonfiatore gommone a piede, i remi d’alluminio e la valigetta per la riparazione.

Tender Zodiac Cadet Aero

La linea di tender Aero è disponibile nelle dimensioni 200, 230,270, 310 e 350. Si tratta di un tender del tutto simile al Cadet Roll up appena visto, che però presenta più stazze diverse, andando di gran lunga oltre i 3 metri,nonché un pagliolato gonfiabile H2P. A bordo si può dunque avere maggiore comfort, per non parlare della leggerezza maggiore, preziosa nella fase di trasporto, di messa in acque e di issaggio, soprattutto per quanto concerne i modelli più grandi. I tubolari sono in tessuto Strongan Duotex; nell’equipaggiamento di serie sono compresi, tra le altre cose, la panchetta amovibile, i remi, lo scalmo con anello, il gonfiatore gommone e il kit di riparazione.

Tender Zodiac Cadet Alu

Come suggerisce il nome, i cadet della linea Alu presentano un pagliolato in alluminio verniciato con un prodotto antiscivolo. Sono disponibili in molte misure diverse, per soddisfare le esigenze di un pubblico molto vasto: si parte dal Cadet Alu 240 per arrivare al modello da 390 centimetri. Questi tender sono provvisti di chiglia gonfiabile per una planata rapida e per un alto livello di guidabilità. Anche in questo caso sono compresi remi, gonfiatore gommone, kit di riparazione e borsa

 

Tender Zodiac Cadet Compact

Non è difficile capire qual è l’aspetto vincente di questi tender Zodiac: si tratta di una linea pensata per offrire le migliori performance al cospetto di una notevole compattezza una volta sgonfiati e smontati. Si tratta quindi di un gommone semirigido dotato di una leggerissima carena a V. Come per altri tender Zodiac, è possibile scegliere tra tessuto Neoprene, Hypalon o Strongan. È disponibile nelle misure 250 e 300.

Tender Zodiac Cadet Rib

Infine vi presentiamo i Cadet Rib, tender eleganti con scafo a V in poliestere vetroresina e piano di calpestio controstampato antisdrucciolo. Anche in questo caso si arriva a una lunghezza massima di 390 centimetri, per tender molto eleganti per linee e cromaticità.

Tender Zodiac 390 DL

Anche qui abbiamo un gommone con fondo in alluminio, ultraleggero, con la possibilità di fare passare sottocoperta i tubi per il rifornimento del carburante. Questo è motivato dalla presenza di un armadio di prua che si presta, laddove necessario, proprio al posizionamento del serbatoio. I tubolari presentano un diametro ampio, per assicurare una sicurezza e una guida asciutta.

I prezzi dei gommoni tender Zodiac

I prezzi dei gommoni tender Zodiac variano grandemente tra un modello e l’altro, aumentando insieme al crescere delle dimensioni e degli accessori. Nel nostro e-commerce dedicato alla nautica offriamo degli speciali pack di tender Zodiac venduti unitamente al motore Tohatsu più adatto: è così che il Cadet 230 Roll up Zodiac 230, accoppiato con un motore Tohatsu, ha un prezzo concorrenziale inferiore ai 1.500 euro, dove invece un Cadet Compact in Strongan Duotex motorizzato Tohatsu costa circa il doppio, ovvero 3.000 euro.
Col crescere delle dimensioni, delle performance e degli accessori, come detto, cresce il prezzo. Per chi vuole il meglio del meglio e per chi necessita molto spazio, c’è il Cadet Rib in Neoprene motorizzato Tohatsu che, scontato nel 21%, è in vendita a poco più di 7.500 euro.

Il motore per il gommone tender Zodiac

Quando si acquista il tender, è necessario ovviamente abbinare il motore fuoribordo più adatto. Come anticipato, noi di HiNelson effettuiamo già a monte l’accoppiata per chi sceglie di acquistare il pack tender e motore.

A prescindere da questo, è solitamente lo stesso produttore del tender a dare delle indicazioni molti utili sul tipo di motore fuoribordo da montare a poppa del tender. Si pensi per esempio al Cadet Zodiac Compact: per il modello da 250 centimetri, si parla di una potenza massima autorizzata di 8 cavalli, e sempre e comunque di un albero corto. Di più: oltre a specificare le potenza massima autorizzata, Zodiac delinea anche quello che può essere il peso massimo del motore, che in questo caso specifico, per fare un esempio, è fissato a 42 chilogrammi. Il modello Cadet Compact 350, forte di un metro in più di lunghezza, può invece essere motorizzato con un motore da 10 cavalli, e di un peso massimo di 52 chilogrammi.

Lo stesso Cadet Roll Up da 270 centimetri, invece, può portare 3-4 passeggeri, per un carico massimo di 370 chilogrammi. In questo caso il motore può arrivare fino a 4 cavalli, e a un peso massimo di 27 chilogrammi. Qui calzerebbe a pennello il motore fuoribordo Tohatsu MFS 4 a gambo corto, che pesa 26,1 chilogrammi, per 123 cc.

Non sono poi da trascurare, ovviamente, gli eventuali motori fuoribordo elettrici, a partire dall’ampia gamma di propulsori Torqueedo.

Abbiamo chiarito i tuoi dubbi riguardo alla scelta del tender giusto per la tua barca e per le tue esigenze? Ora che conosci i tipi, le caratteristiche e i prezzi dei gommoni tender Zodiac, non ti resta che visitare il nostro negozio online di nautica alla ricerca del battello più adatto!

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 3.5 / 5. Numero di recensioni 2

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.
  1. Buonasera sarei interessato al Tender Zodiac Cadet Aero 2.70 da portarmi nel camper, con un utilizzo per pesca alla traina e qlc spostamento con mia moglie. Vi chiedo che motorizzazione consigliate.
    Saluti
    Sabino Manzulli

    • Grazie Savino per la domanda! Direi che un motore TOHATSU MFS4 S (corto) potrebbe essere un giusto compromesso. Se invece vuoi un po’ piu’ di potenza e avere un prodotto Green per navigare in aree protette (e risparmiare un po’ di soldini in utilizzo e manutenzione) potresti scegliere il TOHATSU MFS5 GPL, sempre corto.
      Sul ns. portale trovi entrambi i motori. Se volessi maggiori info, siamo qui!

  2. Buona sera. Ho un zodiac zoom 260s
    Volevo fare una riparazione e prima di cominciare ho un quesito da porvi: che tipo di colla e tessuto bisogna comprare?
    Sul libretto c’è scritto, sotto la voce , materiale: tessuto gommato (code :615).
    Grazie dell’attenzione.

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Hai una storia da raccontare?

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli

Francesca Clapcich: ogni giorno imparo qualcosa di nuovo.

Francesca Clapcich è la nuova Voce della puntata numero...

Equipaggiamento per la barca a vela: una checklist

La tua barca a vela è perfetta e pronta...
00:03:52

Come si gestisce l’acqua a bordo per una Traversata Atlantica? Andrea e Camilla Oceano Atlantico

In questo video di preparazione alla loro traversata atlantica,...

Season Finale le Offerte HiNelson: Una Rassegna Cinematografica con Protagonisti Inaspettati

Benvenuti nel mondo di HiNelson, dove gli accessori nautici...
Condividi