Come scegliere la canna da eging

Come scegliere la canna da eging? Individuare la giusta attrezzatura da pesca sportiva, alle volte, può essere frustrante. Questo perché sul mercato ci sono tanti marchi differenti, con proposte che spesso sono del tutto divergenti, a fasce di prezzo estremamente diversificate. Ci sono poi le difficoltà del neo-pescatore, che quindi non ha alcuna nozione sull’acquisto della canna da pesca giusta, e quelle tipiche di chi si approccia per la prima volta a una determinata disciplina. Nel caso della canna da eging, per esempio, è tipico il caso del pescatore abituato allo spinning che decide di sperimentare l’eging, e che dunque si mette alla ricerca di canna e mulinello da eging più adatti. Dunque, vediamolo: come scegliere la canna da eging?

Pesca eging, che cosa è?

Prima di andare a vedere come scegliere una canna da eging, può essere utile fare un veloce ripasso sulla natura dell’eging, partendo dal presupposto che si tratta di una disciplina piuttosto nuova per il nostro paese. Si tratta di una pesca ai cefalopodi di origine orientale, più precisamente giapponese, che ha rivoluzionato l’approccio dei nostri pescatori nei confronti di seppe e calamari ma anche polpi.

Proprio così: per anni la pesca ai cefalopodi è stata un’esclusiva dei possessori di natanti e di barche, i quali si cimentavano nella pesca a scarroccio con totanare. Grazie all’evoluzione della tecnica e delle attrezzature, però, oggi è possibile mettere nel mirino i cefalopodi sia da barca che da riva, per l’appunto grazie all’eging. Si tratta di un tipo di pesca piuttosto semplice, accessibile, efficace e in fin dei conti economico, che non a caso ha permesso una veloce diffusione dell’eging lungo le nostre coste. Come vedremo meglio tra poco, non è del resto sbagliato inserire la pesca eging come una sotto-tipologia dello spinning.

 

La differenza tra la canna da spinning e la canna da eging

Nel mondo dell’eging, come in quello dello spinning, avremo tra le nostre mani delle esche artificiali, confezionate in modo differente in base alle prede. Di fatto, praticare eging con una semplice canna da spinning, senza quindi acquistare una canna dedicata, è assolutamente possibile. Anzi, chi ha già tutto l’occorrente per fare spinning può certamente approcciare i primi tentativi ad eging senza acquistare una canna apposita; nel momento in cui sceglierà di dedicare del tempo all’eging game, invece, sarà il caso di scegliere una canna da eging vera e propria, di modo da poter incrementare la godibilità di questa attività. In linea di massima, per iniziare, una canna da spinning con azione fast può dunque essere sufficiente per sperimentare l’eging.

Ma cos’è che rende particolari le canne da eging? Parliamo di canne che devono lanciare artificiali tra i 6 e i 20 grammi, pensate per insidiare non predatori come branzino o trote, ma calamari e seppie: serve insomma un alto livello di sensibilità, con spiccata azione di punta.

Altre caratteristiche tipiche della canne da eging sono la leggerezza, per consentire lanci precisi e per pescare per ore senza fatica, nonché la lunghezza tipicamente inferiore agli 8,3 piedi. Per quanto riguarda la grammatura, i vari modelli sono distinti dalla misura degli egi che si possono lanciare: si troveranno dunque valori compresi tra 2.0 e 4.0.

Da non perdere:   I migliori laghi di pesca sportiva delle Marche

Calamaro o seppia?

La canna da eging deve essere in grado di assecondare la fuga della preda senza rischiare di causarne la slamatura: parliamo di prede con tentacoli molto delicati, le cui carni possono strapparsi facilmente. Da qui dunque la necessità di avere una canna con un’azione di punta molto morbida.

Va peraltro detto che, nel momento in cui si acquista una canna da eging, sarebbe meglio sapere quale sarà la preda prediletta, in base ai propri gusti e alla propria zona. La canna da eging da seppia deve avere una punta squisitamente morbida, mentre quella da calamaro, a far bene, dovrebbe avere un’azione di punta morbida ma non troppo, e dovrebbe comunque vantare una buona riserva di potenza per affrontare la fuga della preda.

Come scegliere la canna da eging: i nostri modelli

Vediamo dunque come scegliere la canna da eging muovendoci tra i nostri modelli

Sugoi Revolve Egi 2.56 m. canna da eging 2.5 – 3.5

Partiamo per esempio con una canna da eging economica, con fusto in carbonio e alta resistenza, realizzata con componentistica Fuji (sempre una garanzia di qualità). L’impugnatura è in Eva, gli anelli sono monoponte serie LVSG.

Akami Myrtus Egi 8’3” canna da eging 2.0 – 4.0

Parliamo ancora di una canna da eging economica, di nuovo con fusto in carbonio. Potente e sensibile, monta puntale Fuji e anelli Fuji Alconite. Anche qui, impugnatura in Eva.

Shimano Technium Eging 8’3M canna da eging 2.5 – 4.0

Alziamo leggermente il tiro con questa canna da eging con azione extra fast. Fusto in carbonio, anelli anti tangle Fuji FazLite KR concept. Impugnatura in EVA, porta mulinello Shimano VSS, look decisamente moderno. Ideale per ricercare le lunghe distanze.

Shimano Sephia BB S83ML canna da eging 1.8 – 3.8

Chiudiamo con un modello tra i top di gamma. Fusto in carbonio con tessitura ad X (HI-POWER X) per una resistenza altissima pur assicurando leggerezza (solo 100 grammi di peso totale) e sensibilità estrema. Completano il tutto degli anelli Fuji Alconite K-Type resistenti alla salsedine, nonché un portamulinello Shimano di alta qualità.

Le migliori canne da eging

Come abbiamo visto, la scelta della migliore canna da eging non è semplicissima: è fondamentale, prima di effettuare l’acquisto, esaminare quelle che sono le proprie necessità tecniche nonché ovviamente stabilire un budget a cui attenersi. Il prezzo delle canne per la pesca eging parte da circa 40 euro per i modelli più economici – ma sempre di marchi di qualità, s’intende, come Penn – per arrivare a superare anche abbondantemente i 100 euro. Ti invitiamo a trovare la canna da eging ideale per te sul nostro e-commerce, lasciandoti aiutare dalle descrizioni particolareggiate di ogni modello e dei comodi filtri, per selezionare marchio, lunghezza, potenza, materiali, prezzi e vai dicendo.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 3.8 / 5. Numero di recensioni 24

Nessun voto per ora. Sii il primo a valutare questo post.

Scritto da
Nicola Andreatta
Nicola Andreatta
Copywriter dal 2014, trentino dal 1987. La passione per la nautica è nata sulla prua di una piccola barca a vela sfrecciante nel lago di Caldonazzo: da allora è continuata a crescere, insieme alla sempre presente voglia di imparare - e condividere - qualcosa di nuovo su questo affascinante mondo.
  1. Buongiorno abito sul litorale laziale esattamente a Civitavecchia finora ho utilizzato una canna da spinning per pesca seppie e calamari della lunghezza di 2m70cm mi sono trovato bene sulla lunghezza x lanci lunghi ma ho poca sensibilità sulla punta e il peso dopo un po si fa sentire, mi potreste consigliare una canna di simile lunghezza da poter essere utilizzata calamari e seppie grazie

    • Buongiorno Giancarlo,
      leggendo per bene la tua richiesta avremmo individuato il tipo di canna che, a nostra avviso, potrebbe essere ideale per te: parliamo delle canne da pesca da Eging che trovi per l’appunto nella categoria del nostro e-commerce dedicata alle canne da eging; potrai trovare modelli Akami, Shimano, Penn, Savage Gear e molti altri.

  2. Buonasera grazie mille per la risposta, ho notato tanti tipi di azione diverse, per un discorso di comodità che tipo di azione o grammatura devo utilizzare che può essere utilizzabile per la pesca a eging e allo spinning grazie

Cosa ne pensi? Dicci la tua

Non hai inserito nessun commento
Inserisci il tuo nome prima di commentare

Contenuti che potrebbero interessarti

- -pubblicità - -

Hai una storia da raccontare?

Resta aggiornato


Su promozioni e novità riguardo il mondo della nautica.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e l'Informativa Privacy.

- -pubblicità - -

Accessori nautici e pesca sportiva

1 store online di accessori nautica e articoli per la pesca sportiva qualità: i migliori brand e tanto made in Italy, catalogo con più di 50.000 articoli.

Ultimi articoli

Francesca Clapcich: ogni giorno imparo qualcosa di nuovo.

Francesca Clapcich è la nuova Voce della puntata numero...

Equipaggiamento per la barca a vela: una checklist

La tua barca a vela è perfetta e pronta...
00:03:52

Come si gestisce l’acqua a bordo per una Traversata Atlantica? Andrea e Camilla Oceano Atlantico

In questo video di preparazione alla loro traversata atlantica,...

Season Finale le Offerte HiNelson: Una Rassegna Cinematografica con Protagonisti Inaspettati

Benvenuti nel mondo di HiNelson, dove gli accessori nautici...
Condividi